Marie-Alexandre Alophe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marie-Alexandre Alophe (autoritratto).

Marie-Alexandre Alophe, noto anche come Marie-Alexandre Menut Alophe (Parigi, 6 giugno 1812Parigi, 10 aprile 1883), è stato un pittore e incisore francese.

Allievo di Paul Delaroche e di Camille Roqueplan, è noto soprattutto come ritrattista, per la maggior parte litografie. Pubblicò le raccolte «Essais lithographiques» (1831) e «Les Femmes rêvées». Collaborò a varie riviste di pittura, tra cui la Revue des Peintres, attiva a Parigi dal 1830 al 1839, L'Artiste, La Caricature e La Gazette des Enfants (1833).

Illustrò il libro di Joseph Méry Quatre nouvelles humoristiques (1854).

Negli ultimi anni della sua vita fu direttore di uno studio fotografico.

Molte sue opere sono conservate nella Bibliothèque nationale de France.

Fonti biografiche[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN42105037 · ISNI: (EN0000 0001 2129 9636 · LCCN: (ENn97862597 · GND: (DE104240911 · BNF: (FRcb14957603p (data) · ULAN: (EN500048304