Mariano Scoto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mariano Scoto, in latino Marianus Scotus,[1] chiamato anche Máel Brigte, ovvero "Devoto di Santa Brigida" (Irlanda, 1028Magonza, 1082 o 1083), è stato un monaco e storico irlandese. Non dev'essere confuso con il Mariano Scoto di Ratisbona (†1088), abate dell'Abbazia di San Pietro di Ratisbona.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Venne educato da un certo Tigernach, divenne monaco nel 1052[2] e si trasferì in continente nel 1056, trascorrendo il resto della sua vita nell'abbazia di San Martino a Colonia, quindi a Fulda e poi a Magonza, ove morì e venne sepolto nella cattedrale della città.

Opera[modifica | modifica sorgente]

Mariano scrisse il Chronicon, una sorta di Storia Universale che va dalla creazione del mondo fino al 1082. Il Chronicon fu molto popolare nel medioevo ed in Inghilterra venne utilizzato molto come fonte storica da Giovanni di Worcester e da altri scrittori. Esso venne stampato per la prima volta a Basilea nel 1559 da Jacobus Parcus con il titolo CHRONICA: ad Euangelij ueritatem,…[3] e venne edito con un'introduzione di G. Waitz per il Monumenta Germaniae Historica Scriptores.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Scoto poiché nel medioevo l'Irlanda era detta anche Scotia Major
  2. ^ (EN) "Marianus Scotus". Catholic Encyclopedia, New York: Robert Appleton Company, 1913.
  3. ^ Una copia può essere esaminata presso la Biblioteca comunale di Magonza (Sign. IV e:2°/93)
  4. ^ Vedi anche Wilhelm Wattenbach, Deutschlands Geschichtsquellen, Bd. ii., 1894

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) William Reeves, On Marianus Scotus, of Ratisbon (Royal Irish Academy, 1860) (title details online at google.com)

Controllo di autorità VIAF: 44184295 LCCN: nr94037948

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie