Mariano Donda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mariano Donda
Nome Mariano Martín Donda
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 178 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Al-Wasl Al-Wasl
Carriera
Squadre di club1
2004-2007 Nueva Chicago Nueva Chicago 75 (7)
2007-2010 Bari Bari 55 (3)
2010-2011 Godoy Cruz Godoy Cruz 22 (7)
2011- Al-Wasl Al-Wasl 29 (6)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 dicembre 2012

Mariano Martín Donda (Buenos Aires, 24 marzo 1982) è un calciatore argentino, centrocampista dell'Al-Wasl.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2006-2007 ha giocato nel Nueva Chicago nella Primera División argentina collezionando 35 presenze 3 gol.

Nel corso del mercato estivo 2007 è stato acquistato a titolo definitivo dal Bari. Nella stagione 2008-2009 contribuisce alla conquista della promozione in serie A dei biancorossi, siglando anche due reti.

Dopo essere rimasto fuori dal campo per l'intera stagione 2009-2010 a causa di un infortunio,[senza fonte] ha risolto consensualmente il proprio contratto con il Bari tornando a giocare in Argentina.[1]

Il 12 agosto 2011 si lega per due anni al club arabo dell'Al-Wasl, allenato dal connazionale Diego Armando Maradona.

Calcioscommesse[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 giugno 2013, il calciatore viene deferito per omessa denuncia nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse relativo al filone Bari-bis.

Il 16 luglio, Donda viene condannato dalla Commissione Disciplinare Nazionale della FIGC a 6 mesi di squalifica, confermati, successivamente, anche in appello.[2][3]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Campionato italiano di Serie B: 1

Bari: 2008-2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ As Bari e Donda: rescissione consensuale del contratto Asbari.it, 26 luglio 2010]
  2. ^ Calcioscommesse, Gillet squalificato 3 anni e 7 mesi. Sanzioni per venti giocatori - La Gazzetta dello Sport
  3. ^ Calcioscommesse, processo Bari-bis: confermata la pena per Gillet - La Gazzetta dello Sport

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]