Mariana Enríquez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mariana Enríquez

Mariana Enríquez (Buenos Aires, 1973) è una giornalista e scrittrice argentina. Fa parte del gruppo di scrittori conosciuti come «nuova narrativa argentina»[1].

Si è laureata in Comunicación Social alla Universidad Nacional de La Plata. Lavora come giornalista e articolista per molte testate, come il supplemento Radar del quotidiano Página/12 (di cui è coeditrice) e le riviste TXT, La Mano, La Mujer de mi Vida e El Guardián. Collabora anche con la radio, come articolista nel programma Gente de a pie, per Radio Nacional.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 1994 - Bajar es lo peor (novela; reeditada en 2013).
  • 2004 - Cómo desaparecer completamente (novela).
  • 2007 - Mitología celta (ensayo).
  • 2009 - Los peligros de fumar en la cama (cuentos).
  • 2011 - Chicos que vuelven (novela).
  • 2013 - Alguien camina sobre tu tumba: Mis viajes a cementerios (crónicas).

I suoi primi due libri sono realisti, mentre i due seguenti virano al genere dell'orrore.[2] Alcuni suoi racconti sono stati inclusi in vari antologie, come No entren al 1408.[3][4] sia in Argentina che in Spagna, Messico, Cile, Bolivia, Ecuador e Germania. Como desaparecer completamente è stato tradotto in tedesco.[5]

Nel 2014 è uscita la prima opera di Mariana Enriquez tradotta in lingua italiana, nei tre racconti che compongono Quando parlavamo con i morti (Caravan Edizioni, 2014) la paura ha sempre connotati metafisici e metaforici, con richiami alla storia dell'Argentina e alla condizione della donna.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ «Algunos nuevos escritores argentinos que usted no conoce (y debería conocer)», artículo en el diario La Nación (Buenos Aires).
  2. ^ «La historia argentina es profundamente macabra» Archiviato il 22 dicembre 2014 in Internet Archive., entrevista en el diario Córdoba.
  3. ^ No entren al 1408, antología en español tributo a Stephen King. Quito (Ecuador): La Biblioteca de Babel, 2013.
  4. ^ «Los escritores de habla hispana rinden tributo al rey del terror», artículo en la Revista Ñ ―suplemento cultural del diario Clarín (Buenos Aires)―.
  5. ^ Biografía en la revista Anfibia Archiviato il 18 agosto 2014 in Internet Archive.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (ES) Entrevista a Mariana Enríquez sulla revista Barcelona Review.
  • (ES) Entrevista a Mariana Enríquez sul supplemento Radar Libros (supplemento culturale del quotidiano Página/12) a proposito della ripubblicazione di Bajar es lo peor e della pubblicazione di Alguien camina sobre tu tumba (entrambi pubblicati da Galerna).
Controllo di autoritàVIAF (EN263117529 · ISNI (EN0000 0001 0677 3547 · LCCN (ENn96066576 · GND (DE142198013