Maria di Sassonia-Weimar-Eisenach

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maria di Sassonia-Weimar-Eisenach
Marie von Sachsen-Weimar2.jpg
Principessa Carlo di Prussia
Nome completo Marie Luise Alexandrina
Nascita Weimar, 3 febbraio 1808
Morte Berlino, 18 gennaio 1877
Padre Carlo Federico, Granduca di Sassonia-Weimar-Eisenach
Madre Granduchessa Marija Pavlovna di Russia
Consorte di Principe Carlo di Prussia
Figli Principe Federico Carlo di Prussia
Luisa, Langravia d'Assia-Philippsthal-Barchfeld
Anna, Langravia d'Assia-Kassel

Maria Luisa Alessandrina di Sassonia-Weimar-Eisenach (Weimar, 3 febbraio 1808Berlino, 18 gennaio 1877) fu una nobile tedesca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlia di Carlo Federico di Sassonia-Weimar-Eisenach, Granduca di Sassonia-Weimar-Eisenach dal 1828 al 1853, e di Marija Pavlovna Romanova.

Maria è cresciuto alla corte di Weimar, che è stato considerato uno dei più liberale in Germania. Marie e la sorella di Augusta ricevettero una formazione completa, che si è concentrata sui doveri cerimoniali di corte. Questa educazione includeva lezioni di pittura da parte del pittrice di corte Louise Seidler e lezioni di musica dal maestro corte Johann Nepomuk Hummel.

Quando Maria aveva sedici anni incontrò per la prima volta il suo futuro marito, il principe Carlo di Prussia a Francoforte sull'Oder nel 1824. Carlo era figlio del re di Prussia Federico Guglielmo III di Prussia e di Luisa di Meclemburgo-Strelitz. Era il terzo figlio del re Federico Guglielmo III di Prussia e di Luisa di Meclemburgo-Strelitz. La Granduchessa Maria Pavlovna e le sue due figlie erano in viaggio in Russia, e venne organizzato un incontro tra suo fratello, il Granduca e lo zar Nicola, insieme a sua moglie Alexandra Feodorovna a Francoforte. Quando sono arrivati a Francoforte, sono stati accolti dal principe Carlo e suo fratello Guglielmo I. Nel corso della riunione, Carlo si innamorò di Maria.

Il matrimonio venne celebrato a Charlottenburg il 26 maggio 1827[1].

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Maria diede al marito tre figli[2]:

Maria odiava sua sorella Augusta, in quanto moglie del principe ereditario Guglielmo, per questo facevano a gara sopra i vestiti, parrucche, e gioielli.

Morì il 18 gennaio 1877 a Berlino, all'età di sessantanove anni. Suo marito fece costruire una volta sotto la chiesa di San Pietro e Paolo, nei pressi dell'Isola dei pavoni sul lago Wannsee.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Maria di Sassonia-Weimar-Eisenach Padre:
Carlo Federico di Sassonia-Weimar-Eisenach
Nonno paterno:
Carlo Augusto di Sassonia-Weimar-Eisenach
Bisnonno paterno:
Ernesto Augusto II di Sassonia-Weimar-Eisenach
Trisnonno paterno:
Ernesto Augusto I di Sassonia-Weimar
Trisnonna paterna:
Sofia Carlotta di Brandeburgo-Bayreuth
Bisnonna paterna:
Anna Amalia di Brunswick-Wolfenbüttel
Trisnonno paterno:
Carlo I di Brunswick-Wolfenbüttel
Trisnonna paterna:
Filippina Carlotta di Prussia
Nonna paterna:
Luisa Augusta d'Assia-Darmstadt
Bisnonno paterno:
Luigi IX d'Assia-Darmstadt
Trisnonno paterno:
Luigi VIII d'Assia-Darmstadt
Trisnonna paterna:
Carlotta di Hanau-Lichtenberg
Bisnonna paterna:
Carolina del Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld
Trisnonno paterno:
Cristiano III del Palatinato-Zweibrücken
Trisnonna paterna:
Carolina di Nassau-Saarbrücken
Madre:
Marija Pavlovna Romanova
Nonno materno:
Paolo I di Russia
Bisnonno materno:
Pietro III di Russia
Trisnonno materno:
Carlo Federico di Holstein-Gottorp
Trisnonna materna:
Anna Petrovna Romanova
Bisnonna materna:
Caterina II di Russia
Trisnonno materno:
Cristiano Augusto di Anhalt-Zerbst
Trisnonna materna:
Giovanna di Holstein-Gottorp
Nonna materna:
Sofia Dorotea di Württemberg
Bisnonno materno:
Federico II Eugenio di Württemberg
Trisnonno materno:
Carlo I Alessandro di Württemberg
Trisnonna materna:
Maria Augusta di Thurn und Taxis
Bisnonna materna:
Federica Dorotea di Brandeburgo-Schwedt
Trisnonno materno:
Federico Guglielmo di Brandeburgo-Schwedt
Trisnonna materna:
Sofia Dorotea di Prussia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Wettin 5
  2. ^ Hohenzollern 6

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN186953461 · GND: (DE123774721