Maria Rita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maria Rita Mariano alla Virada Cultural 2009

Maria Rita Costa Camargo Mariano, conosciuta semplicemente come Maria Rita (San Paolo, 9 settembre 1977), è una cantante e compositrice brasiliana. È la figlia della cantante Elis Regina e del compositore César Camargo Mariano.

Ha cominciato la sua carriera da professionista a 24 anni portandosi sempre addosso l'ombra della famosissima, compianta madre. "Ho sempre avuto coscienza di essere l'unica figlia di una grande cantante".

Gli inizi della sua carriera sono costantemente accompagnati dalle accuse della critica di imitare troppo lo stile della madre.

Si afferma in breve come icona della musica latina e guadagna nel 2004 il Grammy latino in tre categorie: rivelazione dell'anno, miglior disco della musica popolare brasiliana (album "Maria Rita") e migliore canzone brasiliana (“A festa”).

Nel 2006 grazie al successo internazionale "Segundo" guadagna altri due Grammy Latini: miglio album e miglior canzone brasiliana ("Caminho das Aguas" scritta da Rodrigo Maranhão).

Partecipa a festival internazionali di prestigio tra cui Montreux Jazz Festival, North Sea Jazz Festival, Irving Plaza (NY), San Francisco Jazz Festival e riceve 3 nomination agli Awards della musica internazionale dalla BBC radio nel 2008.

Nel giugno del 2008 arriva in Europa esibendosi a Londra per la prima volta con una coproduzione Tuba Productions e JungleDrums Magazine.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia della cantante Elis Regina e del compositore César Camargo Mariano, si forma in comunicazione sociale e studi latino-americani negli Stati Uniti d'America. Cominciò la sua carriera di cantante professionista a 24 anni. Con le sue parole: "Ho voluto sempre cantare ma il problema non è mai stato il volerlo ma il perché. Non mi piace fare qualcosa senza un perché. È sempre meglio quando c'è una meta, un obiettivo. Il motivo mi fu chiaro quando capii che sarei impazzita se non avessi cominciato a farlo."

Il suo primo disco "Maria Rita" uscito nel 2003, uscito in 30 paesi, ha venduto quasi un milione di copie che le valsero un Disco di Platino triplo in Brasile, un CD di Platino in Portogallo.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 2003 - "Maria Rita" (Warner Latina) (500,000 copie vendute solo in Brasile e circa un milione in tutto il mondo), seguito
    dal DVD "Maria Rita" (vincitore del DVD di diamanti in Brasile)
  • 2005 - "Segundo" (Warner Latina) (700,000 copie vendute in Brasile), seguito dal DVD "Segundo"
  • 2007 - "Samba Meu" (Wea International), seguito dal DVD "Maria Rita: Samba Meu",registrato live in Rio De Janiero.

È inoltre presente in duetto in vari CD tra cui: "Pietà" di Milton Nascimento (con la canzone "Tristesse"), "12 Segundos de Oscuridad" con il vincitore del Grammy Awards Uruguaiano 2004 Jorge Drexler (con la canzone "Soledad").

Premi e Nomination[modifica | modifica wikitesto]

Latin Grammy
2004 Risultato
Album dell'anno - Maria Rita
Nominato
Canzone dell'anno - A Festa
Nominato
Miglior artista rivelazione
vincitore
Miglior album musica popomare brasiliana - Maria Rita
vincitore
Migliore canzone brasiliana - A Festa (Award a Milton Nascimento)
vincitore
2006 Risultato
Miglior album musica popomare brasiliana - Segundo
vincitore
Migliore canzone brasiliana - Caminho das Águas (Award all'autore Rodrigo Maranhão)
vincitore
2008 Risultato
Miglior albumo di Samba/Pagode - Samba Meu
vincitore1
Premio Multishow di Musica Brasiliana
2003 Risultato
Miglior artista rivelazione (Solo)
nominato
2004 Risultato
Miglior album - Maria Rita
nominato
Migliore cantante donna
vincitore
Migliore canzone - A Festa (di Milton Nascimento)
nominato
miglior DVD - Maria Rita
nominato
miglior show
nominato
2008 Risultato
Miglior Album - Samba Meu
vincitrice
Miglior cantante donna
nominato
Miglior canzone - Tá Perdoado
nominato

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN44483460 · ISNI (EN0000 0000 5514 2568 · LCCN (ENno2004085792 · GND (DE135374995 · BNF (FRcb13809614g (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie