Maria Perosino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Maria Perosino (Torino, 10 dicembre 1961Torino, 16 giugno 2014) è stata una scrittrice e storica dell'arte italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Maria Perosino fu storica dell'arte, giornalista, scrittrice, editrice, curatrice di mostre e responsabile della realizzazione dei numerosi cataloghi.[1]

La sua laurea è del 1986 presso l'Università degli Studi di Torino in storia dell'arte,[2] alla quale seguono contributi in diverse pubblicazioni.[3][4][5]

Divenne responsabile dell'ufficio iconografico presso Giulio Einaudi Editore e nel 2002 fondò con Vittorio Bo la società Codice per l'organizzazione di iniziative culturali.

Nel 2012 iniziò la sua carriera letteraria con il libro Io viaggio da sola, vincendo nel 2013 la sezione opera prima del Premio Rapallo Carige per la donna scrittrice.[6]

L'ultimo suo libro fu Le scelte che non hai fatto, uscito in libreria il giorno successivo alla sua scomparsa,[7] avvenuta all'età di 52 anni a seguito di un tumore. [8]

Mostre[modifica | modifica wikitesto]

Tra le principali iniziative seguite da Maria Perosino si ricordano:

  • Mostra di Gianni Berengo Gardin "Leopardi, la biblioteca, la casa, l'infinito, Urbino" a cura di Maria Perosino; Palazzo Ducale, Urbino; 2006.
  • Mostra personale di Leonardo Cemak a cura di Maria Perosino; presso la Galleria d'Arte Ciovasso di Giovanni Billari in corso Garibaldi, 34 a Milano; dal 16 gennaio al 3 febbraio 2007.
  • Mostra "Bicchieri, bottiglie e altre storie di carta" a cura di Maria Perosino nell'ambito del Festival "Alla Salute"; Broni; 21 settembre 2007.[9]
  • Mostra "Vaccari di Franco Vaccari" a cura di Maria Perosino; Museo Cantonale d'Arte di Lugano; 2008.[10]
  • Mostra "Bruno Munari - ABC e altri giochi" allestimento e catalogo a cura di Maria Perosino:[11]
    • Galleria Nazionale delle Marche, Urbino; dal 13 settembre al 12 ottobre 2008.
    • Centro Espositivo di San Michele degli Scalzi, Pisa; dal 1º ottobre 2010 al 15 novembre 2010.
  • Festival "Le parole, i giorni. Parole chiare e pensieri nascosti" a cura di Maria Perosino e Stefano Bartezzaghi; Poggibonsi (Siena):[12]
    • prima edizione dal 17 aprile al 19 aprile 2009;
    • seconda edizione dal 15 al 17 aprile 2010; in occasione di questa edizione del festival mostra: "La Fabbrica di Pinocchio" disegni di Lorenzo Mattotti. sede Teatro Politeama, sala Set;
    • terza edizione dall'8 al 9 aprile 2011.
  • Mostra "Ascoltare il paesaggio. Un itinerario paganiniano dalla Val di Vara a Genova. Fotografie di Franco Mapelli"; scelta delle fotografie, mostra e catalogo a cura di Maria Perosino. Mostra itinerante fra La Spezia, Bonassola e Genova commissionata dall'Associazione Amici del Festival a questo fotografo nel 2011 (in occasione del decennale del Festival Paganiniano di Carro) sulle tracce del compositore, la cui famiglia era originaria della Val di Vara.[13]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • "Festival della Scienza" supporto alla direzione e responsabilità arti e scienza di Maria Perosino; Genova; 2003-2006.[14]
  • "Giornate dei Diritti Umani" direzione progetto di Maria Perosino; Centro Internazionale d'Arte e di Cultura di Palazzo Te, Mantova; dal 27 al 30 maggio 2004.[15]
  • "Acqua, aria, terra, fuoco - I quattro elementi: l'energia della natura tra arte e scienza" a cura di Maria Perosino, Silvana Sermisoni e Sandra Solimano; Palazzo della Borsa, Genova; dal 27 ottobre al 27 novembre 2005.[16]
  • "Specchi, scienza e coscienza allo specchio" a cura di Simona Morini e Maria Perosino; Palazzo della Borsa, Genova; dal 26 ottobre al 7 novembre 2006.[17]
  • "Lucy+Jorge Orta - 70x7 The Meal Atto XXIX" a cura di Maria Perosino e Bartolomeo Pietromarchi; Venaria Reale (TO); 30 ottobre 2008.[18]
  • "Dialoghi con l'Italia: incontri-dialoghi fra scrittori italiani e turchi" a cura di Maria Perosino e Stefano Giovanardi in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura di Istanbul; Teatro dell'Istituto Italiano di Cultura di Istanbul; dal 30 ottobre al 2 novembre 2010.[19]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Maria Perosino, Einaudi. URL consultato il 22 giugno 2014.
  2. ^ Maria Perosino, Documenti e materiali figurativi per il Seicento e Settecento al Santuario di Vicoforte. La Cappella di S. Bernardo, Torino, Università degli studi, 1986.
  3. ^ G. Galante Garrone, S. Lombardini e A. Torre (a cura di), Valli monregalesi: arte, società, devozioni, 1985.
  4. ^ M. Gregori e E. Schleier (a cura di), La pittura in Italia. Il Seicento, Milano, Electa, 1988.
  5. ^ G. Romano e M. di Macco (a cura di), Diana Trionfatrice. Arte di corte nel Piemonte del Seicento, Torino, Allemandi, 1989.
  6. ^ "Capo Scirocco", di Emanuela E. Abbadessa vince il 29º Premio letterario "Rapallo Carige" (PDF), Carige. URL consultato il 22 giugno 2014.
  7. ^ Maria Perosino 1961-2014, Einaudi. URL consultato il 22 giugno 2014.
  8. ^ Morta la scrittrice Maria Perosino, Repubblica.it. URL consultato il 22 giugno 2014.
  9. ^ "Alla salute", cin cin da Broni, La provincia pavese. URL consultato il 22 giugno 2014.
  10. ^ Vaccari di Franco Vaccari, Museo Cantonale d'Arte. URL consultato il 22 giugno 2014.
  11. ^ Parole in gioco (PDF), Città di Urbino - Assessorato Turismo e Cultura. URL consultato il 22 giugno 2014.
  12. ^ Le parole, i giorni, Comune di Poggibonsi – Assessorato alla Cultura. URL consultato il 22 giugno 2014.
  13. ^ Il Festival Paganiniano di Carro, Paganini music festival. URL consultato il 22 giugno 2014.
  14. ^ Festival della Scienza, Festival della Scienza. URL consultato il 16 luglio 2014.
  15. ^ Giornate dei Diritti Umani (PDF), Centro Palazzo Te. URL consultato il 16 luglio 2014 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2014).
  16. ^ Festival della Scienza, Festivalscienza.it. URL consultato il 22 giugno 2014.
  17. ^ “Specchi, scienza e coscienza allo specchio (PDF), Enel.it. URL consultato il 22 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2014).
  18. ^ Lucy+Jorge Orta - 70x7 The Meal Atto XXIX, Exibart.com. URL consultato il 22 giugno 2014.
  19. ^ Scrittori a Istanbul, lezioni di resistenza contro tutte le armi, Corriere della Sera. URL consultato il 22 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il pre 1/1/2016).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Maria Perosino, Maria Paola Soffiantino, Mariano de Rose, Anna Di Gennaro e Giovanni Verna, Collezioni di maiolica e porcellana del Museo civico d'arte antica, a cura di Silvana Pettenati e Ezio Cottino, Torino, Musei Civici, 1986.
  • Franco Rosso, Rosanna Maggio Serra e Maria Perosino, La Mole Antonelliana: un secolo di storia del monumento di Torino: guida illustrata, Torino, Musei Civici, 1988.
  • Maria Perosino, Renoir, Milano, Electa, 1992, ISBN 88-435-4095-5.
  • Rosanna Maggio Serra e Maria Perosino, La galleria d'arte moderna, Milano, Sellino, 1994.
  • Didier Eribon e Ernst Hans Gombrich, Il linguaggio delle immagini: intervista, traduzione di Maria Perosino, Torino, Einaudi, 1994, ISBN 88-06-12819-1.
  • Maria Perosino, Toulouse-Lautrec, Milano, Electa, 1997, ISBN 978-88-435-4096-9.
  • Paolo Fossati e Maria Perosino, Vittoria Chierici: storie, racconti: Studio Ercolani, marzo 1997, a cura di Giovanni Pintori, Bologna, Studio Ercolani, 1997.
  • Paolo Fossati e Maria Perosino, Renata Boero, Ravenna, Essegi, 1997, ISBN 88-7189-232-1.
  • Maria Perosino e Gianfranco Maraniello, Maura Banfo: a perfect day, Rivoli, Tipolito Subalpina, 2000.
  • Eduardo Cicelyn, Gianfranco Maraniello e Maria Perosino (a cura di), Loris Cecchini: Cargo: Napoli, Castel Nuovo, 30 giugno-31 agosto 2000, Pozzuoli, Associazione Percorsi, 2000.
  • Maria Perosino e Saretto Cincinelli, Harmonica: Daniela De Lorenzo, Torino, Galleria Antonella Nicola, 2002.
  • Felice Frankel, L'incanto della scienza, a cura di Maria Perosino, Torino, Codice edizioni, 2004, ISBN 88-7578-012-9.
  • Maria Perosino, Silvana Sermisoni e Sandra Solimano (a cura di), Acqua, aria, terra, fuoco: i quattro elementi: l'energia della natura tra arte e scienza, Milano, Skira, 2005, ISBN 88-7624-567-7.
  • Gianni Berengo Gardin, Leopardi: La biblioteca, la casa, l'infinito, a cura di Maria Perosino, Urbino, Fondazione Carlo e Marise Bo per la letteratura europea moderna e contemporanea ; Villa Verucchio: P. G. Pazzini, 2006, ISBN 978-88-89198-89-6.
  • Franco Vaccari, Vaccari di Franco Vaccari: antologia fotografica 1955-2007: Museo Cantonale d'Arte, Lugano, 9 febbraio-30 marzo 2008, a cura di Maria Perosino e Marco Franciolli, Cinisello Balsamo, Silvana Editoriale, 2008, ISBN 978-88-366-1051-8.
  • Maria Perosino (a cura di), Effetto terra, Milano, Johan & Levi, 2010, ISBN 978-88-6010-051-1.
  • Maria Perosino (a cura di), Abc e altri giochi di Bruno Munari, Pisa, Felici, 2010, ISBN 978-88-6019-414-5.
  • Lorenzo Mattotti, La fabbrica di Pinocchio, a cura di Maria Perosino, Milano, Nuages, 2010, ISBN 978-88-96563-25-0.
  • Franco Mapelli, Ascoltare il paesaggio: Un itinerario paganiniano dalla Val di Vara a Genova, a cura di Maria Perosino, Genova, Frog adv, 2011.
  • Maria Perosino, Io viaggio da sola, Einaudi, 2012, ISBN 978-88-06-21283-4.
  • Maria Perosino, Le scelte che non hai fatto, Einaudi, 2014, ISBN 978-88-06-21619-1.
Controllo di autoritàVIAF (EN13860075 · ISNI (EN0000 0000 8200 1461 · LCCN (ENn88106146 · BNF (FRcb167986281 (data)