Maria Oriana Galli da Bibbiena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Maria Oriana Galli da Bibbiena (Bologna, 1656Bologna, 1749) è stata una pittrice italiana, appartenente alla famiglia di artisti di origine toscana dei Galli da Bibbiena.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pittrice italiana del periodo barocco, figlia del pittore toscano Giovanni Maria Galli da Bibbiena e nata a Bologna nel 1656, luogo di maggiore attività del padre.

Rinomata come ritrattista e dipinti storici, studiò presso i pittori Carlo Cignani e Marcantonio Franceschini, che a sua volta si era formato nella bottega di Giovanni Maria Galli da Bibbiena. Maria Oriana Galli da Bibbiena sposò il pittore paesaggista Gioacchino Pizzoli (1661-1731) e diedero alla luce un figlio, Domenico Pizzoli (1687-1720), il quale, dato il mestiere dei due genitori non poté che divenire a sua volta un pittore.

Maria morì nel 1749 a Bologna all'età di 93 anni, sopravvivendo al figlio e al più celebre fratello, Ferdinando Galli da Bibbiena.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jadranka Bentini, Deanna Lenzi, I Bibiena: una famiglia europea, Marsilio, Venezia 2000
  • Aa.Vv., I Galli Bibiena: una dinastia di architetti e scenografi, atti del convegno, Bibbiena, 26-27 maggio 1995, a cura di Deanna Lenzi, Wanda Bergamini, Editore Accademia Galli Bibiena, Bibbiena 1997
  • A. H. Mayor, The Bibiena Family, 1940.
  • Dunbar H. Ogden, The Italian Baroque Stage, Berkeley, 1978.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]