Maria Lenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maria Lenti
Saggista.jpg
Maria Lenti

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XII, XIII
Gruppo
parlamentare
Rifondazione Comunista
Coalizione L'Ulivo
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Rifondazione Comunista
Professione insegnante

Maria Lenti (Urbino, 15 dicembre 1941) è una poetessa e politica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Poetessa, narratrice, saggista, giornalista, è nata e vive a Urbino. Laureata in lettere, ha lavorato come docente di scuola superiore di italiano e storia sino al 1994, quando è stata eletta deputata al Parlamento italiano per Rifondazione Comunista nel collegio di Urbino[1]. È stata deputata per due legislature, dal 1994 al 2001. Dal 28 luglio 1998 è stata componente della VII Commissione permanente Cultura.

Studiosa di letteratura ed arte, collabora a riviste letterarie e a pagine di quotidiani diversi. Tra I suoi libri: Un altro tempo (1972, poesia), Albero e foglia (1982, poesia), Sinopia per appunti (1997, poesie, 2º classificato al premio “Alpi Apuane”)[2], Passi variati (2003, racconti), Cambio di luci (2009, poesia, finalista al Premio Pascoli)[3], Effetto giorno (2012, scritti di tenore culturale e politico), Cartografie neodialettali (2014, saggi su poeti neodialettali di Romagna e d’altri luoghi), Certe piccole lune (2017, racconti, vincitore del concorso “narrabilando”)[4] , Ai piedi del faro, 2016, (poesie), Elena, Ecuba e le altre, 2019 (3º premio al PontedilegnoPoesia 2019), Arcorass Rincuorarsi, 2020 (poesia) . Nel 2011 ha curato l'antologia di poeti italiani contemporanei Dentro il mutamento. Nel 2020 ha curato l’antologia di racconti Il mantello aperto.

Nel 2006 ha vinto lo “Zirè d’oro”.[5]

Sulla sua poesia il regista Lucilio Santoni ha realizzato il video A lungo ragionarne insieme. Un viaggio con Maria Lenti (2002).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Biografia su L'arte in arte, su larteinarte.it. URL consultato il 6 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  2. ^ LaVitaFelice.it. URL consultato il 25 gennaio 2020.
  3. ^ Pubblicato l’ultimo libro dell'urbinate Maria Lenti Altrogiornalemarche.it
  4. ^ Maria Lenti - Certe piccole lune - racconti vincitori del concorso Narrabilando, su www.faraeditore.it. URL consultato il 25 gennaio 2020.
  5. ^ www.urbinoeprovincia.com, http://www.urbinoeprovincia.com/marialenti/ml_pazo.htm. URL consultato il 25 gennaio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN93532289 · ISNI (EN0000 0000 6710 8121 · SBN IT\ICCU\CFIV\048864 · LCCN (ENn78038153 · BNF (FRcb16997600r (data) · NLA (EN35835917 · WorldCat Identities (ENlccn-n78038153