Maria Grazia Bon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maria Grazia Bon

Maria Grazia Bon (Venezia, 19 marzo 1943) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice di solida formazione teatrale, con ampie esperienze sia in teatro che nel cabaret, ebbe la sua la prima esperienza nel mondo del cinema nel 1964, interpretando il ruolo di Camilla nell'episodio La cernia del film Le belle famiglie, diretto dal regista Ugo Gregoretti. Dopo una pausa decennale dal grande schermo, venne scelta da Ingrid Thulin per una parte in E cominciò il viaggio nella vertigine, di Toni Di Gregorio.

Con alterne e sporadiche presenze, seguirono altre pellicole, più o meno note, che non riuscirono tuttavia a farla emergere come avrebbe meritato. Significativo il ruolo di Sara ne La finestra di fronte di Ferzan Özpetek, una signora d'età che da bambina scampò alla persecuzione nazista grazie all'aiuto del protagonista Massimo Girotti.

Attiva anche in televisione, a partire dallo sceneggiato Il commissario De Vincenzi, e poi in serie e mini-serie di successo come: Il maresciallo Rocca, Linda e il brigadiere, Distretto di polizia, La contessa di Castiglione, Bakhita, fino alle più recenti Mai per amore e Altri tempi.

Nel 1996 partecipò, insieme ad un gruppo di oltre trenta attori, alla riduzione teatrale di Quer pasticciaccio brutto de via Merulana, per la regia di Luca Ronconi.[1]

In teatro è stata diretta tra gli altri da Giorgio Strehler, Aldo Trionfo, Dario Fo, Roberto Guicciardini, Mario Missiroli, Giorgio Pressburger, Antonio Calenda, Augusto Zucchi, Tato Russo.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatrografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]