Maria Chiappelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Maria Chiappelli, nata von Zdekauer (Macerata, 1902Lido di Camaiore, 1961), è stata una scrittrice e traduttrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Macerata nel 1902[1], figlia di Ludovico Zdekauer, uno studioso nato a Praga, naturalizzato italiano e docente di storia del diritto romano all'Università di Macerata[2], Maria Zdekauer nel 1920 sposa l'incisore e pittore toscano Francesco Chiappelli[3] e si trasferisce a Firenze.

Nelle sue opere studia e rappresenta i sentimenti più profondi dell'animo umano, come l'amore materno[1]. Nel 1930 pubblica sul periodico Comoedia, la commedia in tre atti Giri d'acqua[4]. La sua opera più significativa è la raccolta di racconti autobiografici L'oca minore, pubblicata nel 1940 da Bompiani[4]. Ha tradotto alcune opere del francese Antoine de Saint-Exupery[5]. Nel 1960 con Lettera incompiuta vince, ex aequo con Giuseppe D'Agata ed Elsa De Giorgi, il Premio Viareggio nella sezione "Trattato sull'armistizio dell'8 settembre 1943" [6].

Muore a Lido di Camaiore, a cinquantanove anni, nel 1961.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Giri d'acqua. Commedia in tre atti, in Comoedia: fascicolo periodico di commedie e di vita teatrale, anno 12, num. 6, 1930.
  • La stella caduta, Firenze, R. Bemporad, 1937.
  • Il ricamo, in Meridiano di Roma: l'Italia letteraria, artistica, scientifica, anno 11, num. 38, 1937.
  • L'oca minore, Milano, Bompiani, 1940. Nuova ed. Firenze. Giunti, 1996. ISBN 88-09-20820-X.
  • Un misterioso racconto, Milano, Bompiani, 1964.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dizionario della letteratura italiana contemporanea, vol. 1, p. 220, riferimenti in Bibliografia.
  2. ^ La voce «Zdekàuer, Ludovico» in Enciclopedie on line.
  3. ^ Enciclopedie on line, sito "Treccani, la cultura italiana", link in Collegamenti esterni.
  4. ^ a b Opac SBN. Catalogo del Servizio Bibliotecario nazionale.
  5. ^ Antoine de Saint-Exupery , Pilota di guerra. Lettera a un ostaggio. Taccuini, Milano, Bompiani, 1959. Opac SBN.
  6. ^ Sito del Premio letterario internazionale Viareggio Rèpaci.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Enzo Ronconi (a cura di), Dizionario della letteratura italiana contemporanea, 2 voll., Firenze, Vallecchi, 1973.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità SBN: IT\ICCU\RAVV\025554