Maria Aitken

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Maria Aitken (Dublino, 12 settembre 1945) è un'attrice cinematografica e teatrale irlandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha frequentato la Sherborne School For Girls, nel Dorset e la St Anne's College, ad Oxford, dove le era stata assegnata una piccola parte in una parte del Faustus, prodotto da Richard Burton. È apparsa insieme a John Cleese in Un pesce di nome Wanda (1988), e in Creature selvagge (1997).

La Aitken è la sorella del politico Jonathan Aitken e madre dell'attore Jack Davenport, avuto dal collega Nigel Davenport, che sposò nel 1972 e da cui divorziò nel 1981. Si è sposata con il romanziere Patrick McGrath ed è apparsa in un film tratto da un romanzo del marito, The Grotesque, del 1989. Ora vivono insieme fra New York e Londra.

Nel 1983 la Aitken fu arrestata al suo arrivo all'aeroporto di Heathrow poiché in possesso di una piccola quantità di cocaina, che le costò l'accusa di contrabbando di droga. L'avvocato difensore era George Carman, che rappresentava il giornale The Guardian. Alla fine le accuse vennero ritirate.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN44489810 · LCCN: (ENn86111254 · ISNI: (EN0000 0000 3588 7941 · GND: (DE17359767X · BNF: (FRcb139424205 (data)
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema