Maria ...vieni a Marcello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maria …vieni a Marcello
Paese di produzioneItalia
Anno1923
Durata30 min circa
Dati tecniciB/N
film muto
Generecommedia
RegiaGennaro Jovine
Interpreti e personaggi

Maria... vieni a Marcello è un film del 1923 diretto da Gennaro Jovine; è il primo film muto realizzato in Puglia.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Marcello è un ambulante affetto da gobba: nella Villa Comunale di Napoli vende focaccine e pizze e, per richiamare i passanti, specialmente le balie e le servette, lancia l'invito "vieni a Marcello!".

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Prodotto dalla Garganica Film di Lucera, è ispirato ad un fatto di cronaca avvenuto a Napoli all'inizio degli anni venti. L'uomo morì accoltellato da una donna, verso la quale era stato troppo intraprendente. L'episodio ed il conseguente processo, seguitissimo, resero quel richiamo, per molti anni, un popolarissimo intercalare, con chiara allusione sessuale. Il film ebbe un largo sfruttamento in tutto il Meridione.[1]

L'interprete principale, Gennaro Sebastiani, era un attore napoletano, il popolare Gennarino, un gobbetto presente in tutti i film di Leda Gys. Interamente girato a Lucera, in provincia di Foggia.

Seguito[modifica | modifica wikitesto]

Quattro anni dopo la “Garganica Film” girò una seconda (e ultima) pellicola, ma non è stata reperita alcuna copia di entrambe le produzioni.

La "Apulia film commission" si occupa della pellicola, ma con il titolo (lievemente modificato) "Maria ..viene a Marcello".[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vittorio Martinelli - Una realtà ignorata: lo sviluppo del Cinema Regionale in Italia negli anni venti
  2. ^ Vito Attolini, Alfonso Marrese, Maria Abenante - Cineasti di Puglia. Autori, mestieri, storie, Adda editore, 2006

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]