Margherita da Cortona (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Margherita da Cortona
Maria Frau - Margherita da Cortona (film) - 1950.JPG
L'attrice Maria Frau veste i panni di Margherita da Cortona
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1950
Durata102 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37:1
Genereepico, biografico, storico, drammatico
RegiaMario Bonnard
SoggettoGuglielmo Zorzi
SceneggiaturaNino Scolaro, Edoardo Lulli, Mario Bonnard, Cesare Vico Lodovici
ProduttoreAlberto Manca
Casa di produzioneScalera Film
Distribuzione in italianoScalera Film
FotografiaLeonida Barboni
MontaggioMario Bonnard
MusicheGiulio Bonnard
ScenografiaVirgilio Marchi
CostumiRosi Gori
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Margherita da Cortona è un film drammatico e di contenuto storico diretto da Mario Bonnard nel 1950 e prodotto dalla Scalera Film.

Il ruolo della protagonista è interpretato da Maria Frau, qui al suo debutto cinematografico.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film è la biografia romanzata di Margherita da Cortona, mistica italiana del XIII secolo proclamata santa nel 1700.

La bella pastorella Margherita vive a Laviano, piccolo borgo agricolo presso Cortona, con il padre e la matrigna, amante di Marco, mercante che riserva molte attenzioni anche alla giovane, destando la gelosia della matrigna.

Un giorno, Margherita mentre è al pascolo conosce Arsenio, nobile giovane di Cortona, con il quale intraprende ben presto una relazione. Marco li vede e avverte il padre di Margherita che decide di chiudere in convento la figlia.

Arsenio riesce però a condurre Margherita a casa sua, ma viene ucciso da Marco con la complicità di Rinaldo degli Uberti, fratello di Francesca, precedentemente promessa ad Arsenio.

Per la morte di Arsenio, Francesca si uccide avvelenandosi. Margherita viene perseguitata dai compaesani aizzati dalla matrigna. Ha però le prime visioni divine.

Con lo scoppio di una epidemia di peste, Margherita si dedica alla cura degli infermi. Frattanto Lucia, la matrigna, denuncia Marco accusandolo dell'assassinio di Arsenio.

Margherita, ormai consacratasi alla religione, assiste fino all'ultimo la matrigna colpita dalla peste.[1]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La première italiana del film si ebbe il 22 febbraio 1950; in Portogallo entrò nel circuito cinematografico solo il 21 giugno 1954, mentre a New York City la prima proiezione avvenne il 19 gennaio 1957.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]