Marcos Alonso (calciatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marcos Alonso
Marcos Alonso Mendoza.jpg
Marcos Alonso con la maglia del Chelsea nel 2017.
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 188 cm
Peso 85 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore, centrocampista
Squadra Chelsea
Carriera
Giovanili
1998-2008Real Madrid
Squadre di club1
2008-2010Real M. Castilla39 (3)
2010Real Madrid1 (0)
2010-2013Bolton35 (5)
2013-2014Fiorentina3 (0)
2014Sunderland16 (0)
2014-2016Fiorentina55 (4)
2016-Chelsea64 (13)
Nazionale
2009Spagna Spagna U-193 (0)
2018-Spagna Spagna3 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º aprile 2018

Marcos Alonso Mendoza (Madrid, 28 dicembre 1990) è un calciatore spagnolo, difensore o centrocampista del Chelsea.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È figlio dell'ex-calciatore Marcos Alonso Peña e nipote di Marquitos.[1][2]

Il 3 maggio 2011 ha provocato un incidente d'auto a Madrid, in seguito al quale gli è stato riscontrato un eccessivo tasso alcolico nel sangue: il giocatore ventenne ha perso il controllo dell'auto finendo contro un muro, ed ha riportato ferite lievi, mentre tre passeggeri a bordo del mezzo sono rimasti feriti gravemente ed un quarto è deceduto.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un terzino sinistro di piede mancino, dotato di un grande fisico e con il vizio del gol, possiede una buona abilità soprattutto nei calci piazzati.[4] Può giocare sia come esterno basso di una difesa a quattro sia come centrocampista sinistro in una mediana a cinque.[5] A partire dalla stagione 2014 è stato provato anche come centrale sinistro di una difesa a 3.[6]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid e Bolton[modifica | modifica wikitesto]

Alonso con la maglia del Real Madrid nel 2010.

Inizia la carriera nella cantera del Real Madrid, esordendo in prima squadra nella 30ª giornata della Liga 2009-2010, in Racing Santander-Real Madrid (0-2).[7]

Il 27 luglio 2010 si trasferisce al Bolton,[8] squadra del campionato inglese, dove gioca per tre stagioni (le prime due in Premier League e la terza in Championship), in cui ha raccolto 35 presenze e 5 gol.

Fiorentina[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2013-2014[modifica | modifica wikitesto]

Rimasto svincolato dal Bolton,[9] il 31 maggio 2013 passa alla società italiana della Fiorentina, firmando un contratto fino al 30 giugno 2016.[10] Esordisce in maglia viola il 22 agosto nella trasferta di Europa League contro il Grasshoppers. Il 26 agosto seguente fa il debutto in Serie A durante Fiorentina-Catania (2-1), subentrando a Manuel Pasqual al 76°.[11] Gioca titolare in 5 delle sei gare della fase a gironi di Europa League, mentre nella massima serie colleziona solo altre due presenze nell'anno solare.

Il prestito al Sunderland[modifica | modifica wikitesto]

Nel mercato di gennaio, visto lo scarso utilizzo in Serie A si trasferisce in prestito al Sunderland in Premier League, dove rimane fino a fine stagione, collezionando ottime prestazioni[12] che lo fanno crescere in vista della nuova esperienza fiorentina[13]. Durante l'esperienza inglese disputa la finale di League Cup persa contro il Manchester City. Nonostante la volontà del club inglese di trattenerlo[14][15], fa ritorno a Firenze.

Stagione 2014-2015[modifica | modifica wikitesto]
Alonso in azione con la maglia della Fiorentina nel 2015.

Al contrario della precedente stagione, il tecnico Vincenzo Montella punta molto su di lui[16] facendolo scendere in campo in 17 delle 19 gare del girone d'andata della Serie A 2014-2015. Ad inizio 2015, complice qualche gara sottotono[17], comincia però a essere escluso dai titolari e nella seconda parte di stagione colleziona solo 5 presenze in campionato. Gioca invece tutte le gare internazionali dei viola, dai sedicesimi fino alle semifinali, segnando il primo gol con la maglia viola il 19 marzo 2015 proprio in una partita di Europa League: Roma-Fiorentina (0-3).[18]

Il suo primo gol in Serie A lo segna alla penultima giornata del campionato, il 24 maggio 2015, contro il Palermo, dopo appena 10 minuti dal suo ingresso in campo.[19]

Stagione 2015-2016[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la stagione di Serie A 2015-2016 nel migliore dei modi: il 23 agosto 2015 in occasione della prima giornata di campionato contro il Milan, sigla il gol del momentaneo 1-0 con una straordinaria punizione dai 25 metri.[20] La partita terminerà 2-0 per i viola. Si ripete una settimana più tardi sul campo del Torino siglando anche in questo caso il gol del momentaneo 0-1, in una partita che termina 3-1 per i granata con alcune polemiche relative alla sua esultanza.

Chelsea[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 agosto 2016 viene acquistato a titolo definitivo dal Chelsea per circa 26 milioni di euro, tornando in tal modo a giocare in Premier League.[21] Al termine della stagione mette insieme 31 partite e 6 gol e soprattutto conquista la sua prima Premier League risultando uno dei migliori acquisti dei Blues.

Il 12 agosto 2017 inizia la sua seconda stagione a Londra scendendo in campo da titolare nel match casalingo con il Burnley e venendo ammonito dopo pochi minuti. Il 20 dello stesso mese realizza la sua prima doppietta con la casacca del Chelsea, di cui un gol su punizione, decidendo la sfida in casa contro il Tottenham a Wembley, battuto per 2-1.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato tre partite nel 2009 con l'Under-19 spagnola.

Nel marzo 2018 riceve dal commissario tecnico Julen Lopetegui la sua prima convocazione nella nazionale maggiore, per le due amichevoli in programma il 23 e 27 dello stesso mese, rispettivamente contro Germania e Argentina.[22]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 1º ottobre 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Spagna Real M. Castilla SD 11 0 - - - - - - - - - 11 0
2009-gen. 2010 SD 28 3 - - - - - - - - - 28 3
Totale Real Castilla 39 3 - - - - - - 39 3
gen.-giu. 2010 Spagna Real Madrid PD 1 0 CR 0 0 UCL 0 0 SS 0 0 1 0
2010-2011 Inghilterra Bolton PL 4 0 FACup+CdL 3+2 0 - - - - - - 9 0
2011-2012 PL 5 1 FACup+CdL 1+1 0 - - - - - - 7 1
2012-2013 FLC 26 4 FACup+CdL 3+1 0 - - - - - - 30 4
Totale Bolton 35 5 11 0 - - - - 46 5
2013-gen. 2014 Italia Fiorentina A 3 0 CI 0 0 UEL 6[23] 0 - - - 9 0
gen.-giu. 2014 Inghilterra Sunderland PL 16 0 FACup+CdL 1+3 0 - - - - - - 20 0
2014-2015 Italia Fiorentina A 22 1 CI 3 0 UEL 10 1 - - - 35 2
2015-2016 A 31 3 CI 1 0 UEL 7 0 - - - 39 3
ago. 2016 A 2 0 CI 0 0 UEL 0 0 - - - 2 0
Totale Fiorentina 58 4 4 0 23 1 - - 85 5
ago. 2016-2017 Inghilterra Chelsea PL 31 6 FACup+CdL 3+1 0 - - - - - - 35 6
2017-2018 PL 33 7 FACup+CdL 3+2 1+0 UCL 7 0 CS 1 0 46 8
2018-2019 PL 7 1 FACup 0 0 UEL 1 0 CS 1 0 9 1
Totale Chelsea 71 12 8 1 8 0 2 0 90 15
Totale carriera 220 24 27 1 31 1 2 0 281 28

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Spagna
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
27-3-2018 Madrid Spagna Spagna 6 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 79’ 79’
8-9-2018 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Spagna Spagna UEFA Nations League 2018-2019 - 1° turno - Uscita al 87’ 87’
15-10-2018 Siviglia Spagna Spagna 2 – 3 Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - 1° turno -
Totale Presenze 3 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Chelsea: 2016-2017
Chelsea: 2017-2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MARCOS ALONSO, Buon sangue non mente firenzeviola.it
  2. ^ Marcos Alonso e la Champions rubata dal nonno: "Firenze te la restituirò" fiorentina.it
  3. ^ Spagna, incidente auto a Marcos Alonso [collegamento interrotto], su tuttomercatoweb.com, 3 maggio 2011.
  4. ^ La SCHEDA di Marcos Alonso Archiviato il 9 giugno 2013 in Internet Archive. violanews.com
  5. ^ Marcos Alonso: "Sono qui per giocare e restituire la Champions ai viola" fiorentina.it
  6. ^ Marcos Alonso: "Partita speciale per me. Rimarrò in viola, il mio ruolo..." fiorentina.it
  7. ^ Racing Santander-Real Madrid 0-2 Transfermarkt.it
  8. ^ (EN) Whites Swoop For Real Madrid Youngster, bwfc.co.uk, 27 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2010).
  9. ^ Fiorentina, ufficiale l'arrivo di Marcos Alonso Archiviato il 4 ottobre 2013 in Internet Archive. corrieredellosport.it
  10. ^ ALONSO È UN GIOCATORE VIOLA it.violachannel.tv
  11. ^ 2013-14 - 1ª Giornata legaseriea.it
  12. ^ Calciomercato Fiorentina, Alonso racconta: "Non mi aspettavo un inizio così", su violanews.com, 4 febbraio 2014. URL consultato il 1º gennaio 2016.
  13. ^ Calciomercato Fiorentina, Alonso: "Sto bene al Sunderland, ma tornero' in Italia", su calciomercato.it, 6 marzo 2014. URL consultato il 1º gennaio 2016.
  14. ^ Sunderland, Poyet vuole trattenere Marcos Alonso anche per la prossima stagione, su fiorentina.it, 18 marzo 2014. URL consultato il 1º gennaio 2016.
  15. ^ Agent confirms Fiorentina return for Sunderland target Alonso, su sunderlandecho.com, 2 luglio 2014. URL consultato il 1º gennaio 2016.
  16. ^ ALONSO SR. A FV, Felice di giocare. Con Montella..., su firenzeviola.it, 31 ottobre 2015. URL consultato il 1º gennaio 2016.
  17. ^ L’onnipresente Alonso rischia la panchina, su fiorentinanews.com, 15 gennaio 2015. URL consultato il 1º gennaio 2016.
  18. ^ Fiorentina padrona a Roma uefa.com
  19. ^ 37ª Giornata Serie A 2014-2015.
  20. ^ Sky Sport, il gol di Alonso il più bello, su fiorentinauno.com, 24 agosto 2015. URL consultato il 1º gennaio 2016.
  21. ^ ALONSO CEDUTO AL CHELSEA, violachannel.tv, 31 agosto 2016.
  22. ^ fiorentina.it, [1]] http://www.fiorentina.it/spagna-il-ct-lopetegui-convoca-per-la-prima-volta-lex-viola-marcos-alonso/%5D%5D].
  23. ^ Una presenza nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]