Marco Porcio Catone (console 118 a.C.)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marco Porcio Catone
Roman SPQR banner.svg Console della Repubblica Romana
Nome originale Marcus Porcius Cato
Gens Porcia
Consolato 118 a.C.

Marco Porcio Catone (in latino: Marcus Porcius Cato) (... – 118 a.C.) è stato un politico romano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era il primo figlio di Marco Porcio Catone Liciniano ed Emilia Terzia, e quindi nipote di Marco Porcio Catone. Come suo nonno, il Censore, fu un abile oratore, che ha lasciato dietro molti discorsi scritti.

Fu console nel 118 a.C. insieme a Quinto Marcio Re. Nello stesso anno fu inviato in Africa per gestire i problemi insorti in Numidia alla morte del re Micipsa e ivi morì.[1][2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Livio, Epitoma, LXII;
  2. ^ Gellio, XIII, 19.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Console romano Successore Consul et lictores.png
Lucio Aurelio Cotta
e
Lucio Cecilio Metello Dalmatico
(118 a.C.)
con Quinto Marcio Re
Lucio Cecilio Metello Diademato
e
Quinto Mucio Scevola