Marco Lollio (console 13)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marco Lollio
Nome originaleMarcus Lollius
ConiugeVolusia Saturnina
FigliLollia Paolina
Lollia Saturnina
GensLollia
PadreMarco Lollio
MadreAurelia Cotta
Consolato13 (suffectus)

Marco Lollio (in latino: Marcus Lollius; ... – ...) è stato un politico romano.

Origini familiari[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Gens Lollia.

Lollio era figlio del ricco Marco Lollio, console nel 21 a.C. e Aurelia Cotta, donna di straordinaria bellezza e sorella adottiva di Marco Aurelio Cotta Massimo Messalino.[1] Aveva un fratello, Publio Lollio Massimo, un amico del poeta Orazio.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Poco si sa della carriera politica di Lollio, ma fu probabilmente console suffetto nel 13.[3]

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Lollio si sposò con Volusia Saturnina, figlia di Quinto Volusio Saturnino, prefetto nel 50-51, e di Claudia, a sua volta figlia di Druso Claudio Nerone, sorella di Tiberio Claudio Nerone e quindi zia di Tiberio e Druso maggiore.[4] Ebbero due figlie: Lollia Paolina, moglie di Caligola, e Lollia Saturnina, moglie di Decimo Valerio Asiatico.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ SvetonioGaio Cesare, XXV; Tacito, Annales, XII, 1, 22; Bunson 2014, pag. 328.
  2. ^ Günther 2012, pag. 414, n. 10.
  3. ^ Syme, Birley 1991, pag. 150.
  4. ^ Cicerone, Ad Atticum, V, 21.6; Tacito, Annales, XII, 1, 22; Rickman 1971, pag. 169; Syme 1989, pag. 56.
  5. ^ du Plessis 2013, pag. 131; Rickman 1971, pag. 169.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti storiografiche moderne
  • Matthew Bunson, Encyclopedia of the Roman Empire, Infobase Publishing, 2014, ISBN 9781438110271.
  • Paul J. du Plessis, New Frontiers: Law and Society in the Roman World, Edinburgh University Press, 2013, ISBN 9780748668199.
  • Hans-Christian Günther, Brill's Companion to Horace, BRILL, 2012, ISBN 9789004223622.
  • Geoffrey Rickman, Roman Granaries and Store Buildings, CUP Archive, 1971, ISBN 9780521077248.
  • Ronald Syme, Augustan Aristocracy, Clarendon Press, 1989, ISBN 978-01-9814-731-2.
  • Ronald Syme, Anthony Richard Birley, Roman Papers, Volume 6, Clarendon Press, 1991, ISBN 9780198143673.