Marco Lodadio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marco Lodadio
Marco-lodadio-nazionale-italiana.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 160 cm
Peso 55 kg
Ginnastica artistica Gymnastics (artistic) pictogram 2.svg
Specialità Anelli, Volteggio
Categoria Senior
Società Gin Civitavecchia
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo Doha 2018 Anelli
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Argento Stettino 2019 Anelli
Bronzo Birmingham 2010(Jr.) Volteggio
European Olympic Committees logo.svg Giochi Europei
Oro Minsk 2019 Anelli
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Argento Tarragona 2018 Anelli
Italy looking like the flag.svg Campionati Italiani Assoluti
Oro Catania 2012 Volteggio
Oro Torino 2016 Anelli
Oro Perugia 2017 Anelli
Oro Riccione 2018 Anelli
Bronzo Ancona 2014 Anelli
Bronzo Ancona 2014 Volteggio
Bronzo Catania 2012 Corpo libero
Transparent.png Campionati Italiani Assoluti Juniores
Oro Meda 2011 Volteggio
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2019

Marco Lodadio (Frascati, 24 marzo 1992) è un ginnasta italiano membro della Nazionale di ginnastica artistica maschile dell'Italia. Gareggia per la As Gin Civitavecchia dal 2015. Ha partecipato ai Mondiali di Nanning[1] e a varie edizioni dei Campionati Europei.

2010: Europei Juniores di Birmingham[2][modifica | modifica wikitesto]

Marco Lodadio conquista la medaglia di bronzo nella finale juniores del volteggio europeo. Il ginnasta dell'APD Vigna Pia di Roma con due salti quasi perfetti e il punteggio complessivo di 15.275 riesce a salire sul podio con 13 millesimi di vantaggio sullo svizzero Michael Meier, finendo alle spalle dell'armeno Artur Davtyan, nuovo campione continentale con la media del 15.462, e dello spagnolo Fabian Gonzalez (15.350).

2013: Mondiali di Anversa[3][modifica | modifica wikitesto]

Con un complessivo di squadra di 339.000, gli azzurri battono Stati Uniti e Norvegia rispettivamente di 7 e 22 punti. Forse per un eccesso di irruenza giovanile arriva abbondante sul Dragulescu ed esce di pedana. Il 13.900 con un decimo di penalità, 6.000 di Difficoltà e 8.000 di Esecuzione è un inizio da brivido, vista la concorrenza che c'è in giro. Ma il romano allenato da Gigi Rocchini non si scompone e tira fuori una grande personalità stoppando il doppio salto indietro raccolto.

La Giuria non può che premiare questo bel esordiente con un 14.600 (D. 5.600 E. 9.000). La media di 14.250 colloca la promessa di Vigna Pia in 19esima posizione.

A marzo viene scelto, insieme ad Andrea Cingolani, Tommaso De Vecchis, Paolo Principi, Mattia Tamiazzo e Ludovico Edalli, per partecipare ad un triangolare con Norvegia e Standford.

2014: Campionati Italiani Assoluti[modifica | modifica wikitesto]

Conquista 2 medaglie di bronzo nella finale dei Campionati italiani assoluti di ginnastica artistica ad Ancona.

Ad ottobre del 2014 viene convocato per i mondiali di Nanning arrivando 13 con la squadra .

il 7 febbraio 2015 partecipa al campionato seria A1 con la ASD Ginnastica Romana.

2016: Europei di Berna[4][modifica | modifica wikitesto]

Ai Campionati Europei di Berna Marco Lodadio fa volare l'Italia alla finale. La sua ottima prestazione agli anelli e al volteggio ha conquistato il punteggio in assoluto più alto, contribuendo in maniera determinante a permettere all'Italia dopo sei anni di conquistare il pass per la finale fra le migliori otto squadre dei paesi europei.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ VERSO I MONDIALI DI NANNING: MARCO LODADIO, Ginnastica Artistica Italiana, 29 settembre 2014.
  2. ^ Birmingham - Lodadio: "Una medaglia per battere la Sampdoria!", Sito ufficiale Federazione Ginnastica Italiana.
  3. ^ Anversa - Lodadio e Principi fuori con onore, Sito ufficiale Federazione Ginnastica Italiana.
  4. ^ Lodadio vola in final eight, CIVONLINE.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport