Marco Flavio Vitellio Seleuco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marco Flavio Vitellio Seleuco (latino: Marcus Flavius Vitellius Seleucus; floruit 221; ... – ...) fu console posterior del 221, insieme a Gaio Vettio Grato Sabiniano.

Il consolato suo e di Grato Sabiniano fu il primo del regno dell'imperatore Elagabalo in cui il sovrano non assunse per sé il consolato; fu forse un gesto di condiscendenza per il Senato romano.

È possibile che Seleuco fosse siriano (il nome è caratteristico della dinastia siriana dei Seleucidi), e che sia stato in qualche modo favorito da Giulia Soemia, siriana e madre dell'imperatore.

È talvolta identificato col Seleuco che si ribellò a Elagabalo, stando allo storico del V secolo Polemio Silvio.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Console romano Successore
Imperatore Cesare Marco Aurelio Antonino Augusto III,
Publio Valerio Comazone Eutichiano II
221
con Gaio Vettio Grato Sabiniano
Imperatore Cesare Marco Aurelio Antonino Augusto IV,
Marco Aurelio Severo Alessandro Cesare