Marco Ferrari (vescovo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marco Ferrari
vescovo della Chiesa cattolica
MarcoVirgilioFerrari.jpg
Mons. Ferrari in visita al santuario arcivescovile della Beata Vergine dei Miracoli di Corbetta, nel 2010.
BishopCoA PioM.svg
Titolo Mazaca
Incarichi attuali Già vescovo ausiliare di Milano (dal 2009)
Incarichi ricoperti Vescovo ausiliare di Milano (1987-2009)
Nato 27 novembre 1932 (84 anni) a Bergamo
Ordinato presbitero 28 giugno 1959 dal cardinale Giovanni Battista Montini (poi papa Paolo VI)
Nominato vescovo 8 settembre 1987 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo 18 ottobre 1987 dal cardinale Carlo Maria Martini, S.J.

Marco Virgilio Ferrari (Bergamo, 27 novembre 1932) è un vescovo cattolico italiano, dal 10 gennaio 2009 già vescovo ausiliare di Milano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Bergamo, città capoluogo di provincia e sede vescovile, il 27 novembre 1932. Si trasferisce a Milano e frequenta la chiesa dei Santi Nereo e Achilleo.

Ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 giugno 1959 è ordinato presbitero, nella cattedrale di Milano, dal cardinale Giovanni Battista Montini (poi papa Paolo VI).

Inizia il suo ministero sacerdotale come vicerettore del seminario arcivescovile di Saronno, diventandone nel 1963 rettore. Nel 1972 è nominato parroco di Osnago; nel 1981 diviene prevosto della chiesa di Santa Maria del Suffragio a Milano.

Nel 1983 l'arcivescovo Carlo Maria Martini lo nomina vicario episcopale della zona pastorale I di Milano.

Ministero episcopale[modifica | modifica wikitesto]

L'8 settembre 1987 papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo ausiliare di Milano e vescovo titolare di Mazaca; riceve l'ordinazione episcopale il 18 ottobre dello stesso anno dal cardinale Carlo Maria Martini, coconsacranti i vescovi Renato Corti (poi cardinale) e Bernardo Citterio.

Nel 1991 è chiamato a ricoprire l'incarico di vicario episcopale della zona pastorale II di Varese, ruolo che lascia nel 2003: da allora risiede nella parrocchia di San Giulio, dal 2008 parte della comunità pastorale San Maurizio, nella città di Cassano Magnago.

Il 10 gennaio 2009 papa Benedetto XVI accoglie la sua rinuncia presentata per raggiunti limiti d'età[1].

Il 26 aprile 2011 inaugura ufficialmente il museo del santuario arcivescovile della Beata Vergine dei Miracoli di Corbetta come delegato dell'arcivescovo.

Attualmente è il vescovo delegato per il lavoro e per il clero anziano nella Conferenza episcopale lombarda.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rinunce e nomine. Rinuncia del vescovo ausiliare di Milano (Italia), su press.vatican.va, 10 gennaio 2009. URL consultato il 13 luglio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) David Cheney, Marco Ferrari, su Catholic-Hierarchy.org. URL consultato il 13 luglio 2017. Modifica su Wikidata
Predecessore Prevosto di Santa Maria del Suffragio a Milano Successore ProvostOrAbbotCoA PioM.svg
Andrea Ghetti 1981 - 1983 Erminio De Scalzi
Predecessore Vescovo titolare di Mazaca Successore BishopCoA PioM.svg
Domenico Padovano dall'8 settembre 1987 in carica