Marco Emilio Regillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marco Emilio Regillo
Nome originaleMarcus Aemilius Regillus
FigliLucio Emilio Regillo
Marco Emilio Regillo
GensEmilia
Pretura217 a.C.

Marco Emilio Regillo (in latino: Marcus Aemilius Regillus; ... – 205 a.C.) è stato un politico romano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Regillo fu eletto pretore urbano nel 217 a.C. ed era un flamen Martialis (lo storico romano Tito Livio scrive flamen Quirinalis, probabilmente per errore).[1] Nel 215 a.C., durante la riunione dei comizi centuriati presieduta dal console suffetto Fabio Massimo e riunita per eleggere i consoli dell'anno seguente, furono votati per la carica Regillo e Tito Otacilio Crasso, collega di Regillo nella pretura del 217 a.C.[2] Fabio Massimo, però, fermò le elezioni e, richiamando il popolo all'attenzione sulle gravi situazioni di guerra, fece eleggere sé stesso e Marco Claudio Marcello, generali più esperti e pronti a una nuova guerra contro Annibale; Regillo era inoltre anche flamen, e gli era quindi proibito di lasciare Roma.[3] Regillo morì nel 205 a.C. e il suo incarico di flamen fu preso da Tito Veturio Filone.[4]

Regillo ebbe due figli: Lucio, pretore nel 190 a.C. e vincitore della battaglia di Mionesso, e Marco.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Livio, XXIV, 8.10; Feig Vishnia 2012, pag. 230, n. 9; Linderski 1996, pag. 86.
  2. ^ Livio, XXIV, 7; Feig Vishnia 2012, pag. 52.
  3. ^ Livio, XXIV, 8; Feig Vishnia 2012, pagg. 52-53; Linderski 1996, pag. 86.
  4. ^ Livio, XXIX, 11, 38; Linderski 1996, pag. 86.
  5. ^ Livio, XXXVII, 22; XL, 52.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti storiografiche moderne
  • Rachel Feig Vishnia, State, Society and Popular Leaders in Mid-Republican Rome 241-167 B.C., Routledge, 2012, ISBN 9781135093716.
  • Simon Hornblower, Antony Spawforth, Esther Eidinow, The Oxford Classical Dictionary, OUP Oxford, 2012, ISBN 9780199545568.
  • Jerzy Linderski, Imperium Sine Fine, Franz Steiner Verlag, 1996, ISBN 9783515069489.