Marco De Marchi (calciatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marco De Marchi
Marco Antonio De Marchi - Bologna FC 1909 1996-97.jpg
De Marchi capitano del Bologna nel 1996
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Termine carriera 2002
Carriera
Giovanili
19??-19??Como
Squadre di club1
1984-1985Como0 (0)
1985-1987Ospitaletto45 (4)
1987-1990Bologna72 (4)
1990-1991Juventus17 (0)
1991-1992Roma10 (0)
1992-1993Juventus18 (1)
1993-1997Bologna100 (4)
1997-2000Vitesse43 (3)
2000-2002Dundee18 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 dicembre 2008

Marco Antonio De Marchi (Milano, 8 settembre 1966) è un procuratore sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocava nel ruolo di difensore centrale, all'occorrenza impiegabile anche come terzino.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

De Marchi (a sinistra) e Roberto Baggio festeggiano la vittoria della Juventus nella Coppa UEFA 1992-1993

Inizia la sua carriera nell'Ospitaletto. Accasatosi al Bologna, fa parte della squadra che in tre anni vince dapprima il campionato di Serie B per poi arrivare alla qualificazione alle coppe europee.

In seguito si trasferisce alla Juventus per 5 miliardi di lire,[1] passando in prestito dopo un anno alla Roma. La stagione 1992-1993 lo vede ancora alla formazione bianconera, con cui vince la Coppa UEFA giocando entrambe le gare della [[[Fonale della Coppa UEFA 1992-1993|doppia finale]] contro i tedeschi del Borussia Dortmund.

Torna quindi a Bologna dove, con la fascia di capitano,[2] guida i felsinei a due promozioni consecutive dalla Serie C alla Serie A, fino a un settimo posto in massima categoria per i neopromossi rossoblù.

Non trovando l'accordo per il rinnovo[senza fonte] decide di andare all'estero, prima in Eredivisie con la maglia del Vitesse Vitesse Arnhem e poi in Scottish Premier League tra le file del Dundee.

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Una volta chiusa l'attività agonistica, rimane nel mondo del calcio intraprendendo la professione di procuratore sportivo. Fra i suoi assistiti ci sono stati, tra gli altri, Luca Caldirola, Fabio Borini, Federico Casarini, Gianpaolo Bellini e Adam Masina.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Juventus: 1992-1993

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Ospitaletto: 1986-1987 (girone B)
Bologna: 1987-1988, 1995-1996
Bologna: 1994-1995 (girone A)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Panini, p. 10.
  2. ^ Chiesa, p. 176.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, vol. 7 (1990-1991), Modena, Franco Cosimo Panini Editore, 2012.
  • Carlo Felice Chiesa, La storia dei cento anni: 1909-2009 Bologna football club il secolo rossoblu, Bologna, Minerva Edizioni, 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]