Marco Castelli (musicista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marco Castelli
Marco Castelli.jpeg
NazionalitàItalia Italia
GenereJazz
Musica elettronica
World music
EtichettaCaligola Records, Blue Serge, CNI, Anelli Records
Gruppo attualeMarco Castelli Organ Trio, BandOrkestra, Marco Castelli M&S Band
Sito ufficiale

Marco Castelli (Venezia, 6 marzo 1960) è un sassofonista, compositore e sound designer italiano.

Nel corso della sua carriera ha sperimentato stili e linguaggi diversi, spaziando non solo nel jazz ma anche nell'ambito del teatro, della danza e nel mondo della Performance Art, diventando negli anni uno specialista della composizione ed esecuzione per le musiche di scena. È stato promotore di vari progetti: Marco Castelli Organ Trio, Marco Castelli Quartet, Marco Castelli M&S Band, BandOrkestra, Marco Castelli Small Ensemble e la Compagnia Il Posto Danza Verticale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

L'attività professionale comincia negli anni '80, suonando nei jazz club italiani, negli anni '90 inizia la sua carriera internazionale con tour in Cecoslovacchia, Israele, Germania ed altri paesi europei, con il pianista Roberto Magris, con cui registra i primi album sia in Italia che all'estero.

Nel 1990 fonda il Marco Castelli Quartet, collaborando tra gli altri con Paolo Birro, Mauro Beggio, con cui si esibisce al Copenhagen Jazz Festival[1], Boemia Jazz Fest[2], Guatemala Jazz Festival[3], Albania jazz Festival[4]. Nel 2013 su commissione dell'Istituto di Cultura di Tunisi in occasione del Bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi si esibisce nel concerto Verdi in Jazz al Teatro Nazionale di Tunisi[5].

Nel 1994 fonda con la coreografa Wanda Moretti la Compagnia di danza verticale Il Posto[6], per cui compone ed esegue dal vivo le musiche degli spettacoli: Atto Bianco, Little Nemo, Exuvia, Neos ed altri. Rilevanti i progetti speciali su commissione: Teatro Regio di Parma, musiche dello spettacolo Verdinaria[7] per il Festival Verdi; Festival Oriente Occidente musiche dello spettacolo Il Gigante[8], Museo M9, le musiche per l'evento di inaugurazione[9].

Nel 1996 fonda il gruppo DMA Urban Jazz Funk con cui suona fino al 2007 esibendosi in alcuni tra i più prestigiosi Festival del mondo come Montréal Jazz Festival[10], Festival Cervantino[11],San Sebastian Jazz Festival.

Nel 1999 inizia la collaborazione con l'Europlane Orchestra, suonando con numerosi musicisti del jazz europeo tra cui Philip Catherine.

Nel 2004 fonda a Trieste la Big Band 'BandOrkestra' composta da 18 elementi, un progetto tra jazz e musica popolare con cui collabora tra gli altri con Markus Stockhausen, Pietro Tonolo, Sergio Cossu, Martin Lubenov.

Si è esibito in concerti e spettacoli che lo hanno portato in Europa, America, Asia e Africa, collaborando con musicisti nazionali e internazionali tra cui Lee Konitz, Cheryl Porter, Luis Agudo, František Uhlíř, Ares Tavolazzi, Marco Tamburini, Francesco Bearzatti, Gianluca Mosole, Tolo Marton, partecipando a festival tra cui Singapore International Festival of Arts[12], Singapore Art Festival[13],Perm Performing Arts Festival, Biennale International des Théâtres du Monde[14], Mar del Plata Jazz Festival[15], Mittelfest[16], Bora Bora Festival[17], e altri [18] [19] [20] [21] [22] [23] [24] [25] [26] [27] [28] [29]

Marco Castelli è endorser italiano per la Paul Mauriat [30] e fondatore dell'Anelli Records [31].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

da solista/leader[modifica | modifica wikitesto]

Marco Castelli Quartet/Quintet[modifica | modifica wikitesto]

  • 1993 – Passat (Splasc(H) Records)
  • 1997 – Anelli (Srazz Record)
  • 2007 – Patois (Blue Serge)
  • 2014 – Porti di Mare (Caligola Records)

DMA Urban Jazz Funk[modifica | modifica wikitesto]

  • 1998 – Urban Jazz Funk (MAP)
  • 2003 – Up to the Beat (MAP)
  • 2009 – Voices from the Spaces (Anelli Records)
  • 2006 – Urban Vox (Blue Serge)

BandOrkestra[modifica | modifica wikitesto]

  • 2005 – Bandalarga (Extraurbania/Blue Serge)
  • 2008 – Bandalarga RMXS by Max Porcelli (989 Records)
  • 2009 – Bandando (CNI Music)
  • 2012 – Scorribanda (CNI Music)
  • 2018 – Best Seller (CNI Music)

Marco Castelli Small Ensemble[modifica | modifica wikitesto]

  • 2006 – Musicazione (Mousiké)
  • 2013 – Vertical Dance Vol.1 (Anelli Records)
  • 2020 – Al di qua del Mondo (Anelli Records)

Marco Castelli M&S Band[modifica | modifica wikitesto]

  • 2009 – Dancing at Harry's Bar (Anelli Records)
  • 2017 – La Bicyclette (Caligola Records) (feat. Piera Acone)

in collaborazione[modifica | modifica wikitesto]

Musiche di scena (parziale)[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copenhagen Jazz Festival, su iiccopenaghen.esteri.it. URL consultato il 14 maggio 2020.
  2. ^ Bohemia JazzFest 2008, su iicpraga.esteri.it. URL consultato il 14 maggio 2020.
  3. ^ (ES) Marco Castelli - ORGAN TRÍO (Antigua), su iicguatemala.esteri.it. URL consultato il 14 maggio 2020.
  4. ^ Concerto Jazz di MARCO CASTELLI TRIO, su iictirana.esteri.it. URL consultato il 14 maggio 2020.
  5. ^ Verdi in Jazz
  6. ^ Il Posto, su www.ilposto.org. URL consultato il 14 maggio 2020.
  7. ^ Verdinaria
  8. ^ Il Gigante
  9. ^ M9
  10. ^ (EN) Festival international de Jazz de Montréal - Concert Archives, su www.montrealjazzfest.com. URL consultato il 14 maggio 2020.
  11. ^ (EN) DMA Urban Jazz Funk biography, su Last.fm. URL consultato il 14 maggio 2020.
  12. ^ NAC - SAF 2007: Celebrating 30 Years, su www.nac.gov.sg. URL consultato il 14 maggio 2020.
  13. ^ (EN) VERTICAL DANCE Singapore Art Festival, su Vimeo. URL consultato il 14 maggio 2020.
  14. ^ Biennale internationale des théâtres du monde, su biennaleinternationaledestheatresdumonde.e-monsite.com. URL consultato il 14 maggio 2020.
  15. ^ Viene el pianista del jazz italiano - LA NACION, su www.lanacion.com.ar. URL consultato il 14 maggio 2020.
  16. ^ 17° MITTELFEST - Cividale del Friuli, su eventifvg.blogspot.com. URL consultato il 14 maggio 2020.
  17. ^ BORA BORA – Dans & Visuelt Teater – Aarhus » Hill Sphere, su bora-bora.dk. URL consultato il 14 maggio 2020.
  18. ^ Exuvia, su iiczagabria.esteri.it. URL consultato il 14 maggio 2020.
  19. ^ Foreigntanzania, Ministry of Foreign Affairs and East African Cooperation: ITALIAN FESTIVAL IN DAR-ES-SALAAM FROM 18TH TO 20TH NOVEMBER-2011, su Ministry of Foreign Affairs and East African Cooperation, 16 novembre 2011. URL consultato il 14 maggio 2020.
  20. ^ (EN) Performances & Events - Popcorn Machine :. Dance & Non-verbal Theatre Festival San Vincenti, su Dance & Non-verbal Theatre Festival San Vincenti. URL consultato il 14 maggio 2020.
  21. ^ Alessandra Trevisan, Il 12 gennaio a New York Marco Castelli sonorizza il film muto “L’Inferno di Dante” presso l’Istituto Italiano di Cultura | A Proposito di Jazz - Di e con Gerlando Gatto, su online-jazz.net. URL consultato il 14 maggio 2020.
  22. ^ Il Gigante | La Festa di Roma | Romaeuropa, su romaeuropa.net, 12 dicembre 2018. URL consultato il 14 maggio 2020.
  23. ^ Lorenzo Giansante, FULL WALL #2 - TenDance - festival di danza contemporanea, su www.festivaltendance.it, 3 agosto 2019. URL consultato il 14 maggio 2020.
  24. ^ FineConfineFestival, Inaugurazione del Festival con la Compagnia "Il Posto Danza Verticale" in Forme Uniche, su Fine Confine Festival - MontagutOrsara. URL consultato il 14 maggio 2020.
  25. ^ Andrea Forliano, Al TriesteLovesJazz i Tribal Dialects e il Marco Castelli Organ Trio. | Il Discorso, su ildiscorso.it. URL consultato il 14 maggio 2020.
  26. ^ Cineteca di Lubiana-Slo (PDF), su amblubiana.esteri.it.
  27. ^ Incroci di Civiltà - Venezia, 30 marzo - 2 aprile 2016, su PIEGO DI LIBRI BLOG, 22 marzo 2016. URL consultato il 14 maggio 2020.
  28. ^ Cross Festival 2019, su CROSS project. URL consultato il 14 maggio 2020.
  29. ^ (ES) La compañía italiana "Il Posto" cierra este viernes el IV Festival 'La Muralla en danza' -, su pamplonaactual.com, 19 agosto 2015. URL consultato il 14 maggio 2020.
  30. ^ Marco Castelli, su www.pmauriatmusic.com. URL consultato il 15 maggio 2020.
  31. ^ www.anellirecords.com, https://www.anellirecords.com/. URL consultato il 15 maggio 2020.
  32. ^ POESIA A VENEZIA TRA ECO E I CANNIBALI - la Repubblica.it, su Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 14 maggio 2020.
  33. ^ Letteraria story, su www.miracubi.it. URL consultato il 14 maggio 2020.
  34. ^ MIUR
  35. ^ Science Cafè
  36. ^ Le vie del caffè
  37. ^ Festival di Musica per Bambini
  38. ^ Petit Soleil
  39. ^ La linea apparente, su iicoslo.esteri.it. URL consultato il 14 maggio 2020.
  40. ^ A New York “L’Inferno di Dante”, primo lungometraggio della storia cinematografica italiana, su comunicazioneinform.it. URL consultato il 14 maggio 2020.
  41. ^ L'eterna danza dell'acqua
  42. ^ Romantic Italia
  43. ^ tra cielo e terra, su waterlinesproject.com. URL consultato il 20 febbraio 2020.