Marco Antonio De Marchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marco De Marchi
Marco De Marchi.jpg
De Marchi alla Juventus nel 1990
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 2002
Carriera
Giovanili
Como
Squadre di club1
1984-1985 Como0 (0)
1985-1987 Ospitaletto 45 (4)
1987-1990 Bologna 72 (4)
1990-1991 Juventus 17 (0)
1991-1992 Roma 10 (0)
1992-1993 Juventus 18 (1)
1993-1997 Bologna 100 (4)
1997-2000 Vitesse 43 (3)
2000-2002 Dundee 18 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 dicembre 2008

Marco De Marchi (Milano, 8 settembre 1966) è un procuratore sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocava nel ruolo di difensore centrale.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera nell'Ospitaletto. Accasatosi al Bologna, fa parte della squadra che in tre anni vince dapprima il campionato di Serie B per poi arrivare alla qualificazione alle coppe europee.

De Marchi festeggia, assieme a Roberto Baggio, la vittoria juventina nella Coppa UEFA 1992-1993.

In seguito si trasferisce alla Juventus per 5 miliardi di lire,[1] passando in prestito dopo un anno alla Roma. La stagione 1992-1993 lo vede ancora alla formazione bianconera, con cui vince la Coppa UEFA giocando entrambe le finali contro i tedeschi del Borussia Dortmund.

Torna quindi a Bologna dove, con la fascia di capitano,[senza fonte] guida i felsinei a due promozioni consecutive dalla Serie C alla A, fino a un settimo posto in massima categoria per i neopromossi rossoblù.

Non trovando l'accordo per il rinnovo[senza fonte] decide di andare all'estero, prima in Eredivisie con la maglia del Vitesse Arnhem e poi in Scottish Premier League tra le file del Dundee.

Procuratore[modifica | modifica wikitesto]

Una volta chiusa l'attività agonistica, rimane nel mondo del calcio intraprendendo la professione di procuratore sportivo. Fra i suoi assistiti ci sono, tra gli altri, Luca Caldirola, Fabio Borini, Federico Casarini, Gianpaolo Bellini e Adam Masina.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Juventus: 1992-1993

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bologna: 1987-1988, 1995-1996
Bologna: 1994-1995 (girone A)
Ospitaletto: 1986-1987 (girone B)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Panini, p. 10

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 7 (1990-1991), Franco Cosimo Panini Editore, 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]