March for Our Lives

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il logo della marcia
Manifestanti con i loghi della marcia e gli slogan.

March for Our Lives o in italiano Marcia per le nostre vite[1] (la parola inglese "March" significa sia "Marcia" sia "Marzo", assumendo quindi un doppio significato) è stata una manifestazione studentesca svoltasi il 24 marzo 2018 a Washington e in altri 800 luoghi degli Stati Uniti e di altri paesi del mondo.[2][3][4][5][6] Gli studenti organizzatori hanno pianificato la marcia in collaborazione con l'organizzazione no-profit Everytown for Gun Safety.[7] L'evento è nato a seguito del massacro alla Marjory Stoneman Douglas High School.[8][9][10]

La manifestazione è nata per affermare la necessità di una maggiore restrizione sulla vendita delle armi negli Stati Uniti. In particolare, hanno richiesto il controllo dei precedenti penali di chi acquista un'arma, l'aumentando dell'età legale per il possesso di armi da fuoco all'età di 21 anni in tutta federazione,[11] l'illegalità di compravendita di armi tra privati cittadini, il ripristino della legge decennale Federal Assalult Weapons Ban del 1994 e il divieto di vendere caricatori ad alta capacità negli Stati Uniti.[12][13]

Con due milioni di persone in marcia negli Stati Uniti,[14] è stata la seconda protesta più grande di sempre dopo la Women's March on Washington e la più grande protesta studentesca nella storia degli Stati Uniti.

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Massacro alla Marjory Stoneman Douglas High School.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Quattro giorni dopo il massacro alla Marjory Stoneman Douglas High School di Parkland, in Florida, il 14 febbraio 2018, Cameron Kasky, un giovane della scuola, e i suoi compagni di classe, hanno annunciato che avrebbero tenuto una manifestazione a favore di leggi più restrittive per il possesso di armi da fuoco negli Stati Uniti.[15] All'organizzazione si è poi unito anche Alex Wind, alunno della scuola, che insieme con quattro amici ha creato la campagna Never Again.[7] Emma González e David Hogg, sopravvissuti alla strage, hanno promosso l'iniziativa attraverso i media.[16]

Prevedendo la presenza di circa 500 000 persone, il 23 febbraio gli organizzatori hanno inoltrato la richiesta alla National Park Service per organizzare la marcia al National Mall,[17][18] sito che però era già stato prenotato per il 24 marzo, optando quindi per organizzare l'evento sulla Pennsylvania Avenue, sempre a Washington.[19] La Washington Metropolitan Area Transit Authority annunciò che avrebbe operato treni straordinari in occasione della marcia.[20]

Enough! National School Walkout[modifica | modifica wikitesto]

L'Enough! National School Walkout è stata una protesta tenutasi a un mese dalla sparatoria di Parkland,[21][22] quando gli studenti dovevano uscire dalle loro classi e camminare per esattamente diciassette minuti (uno per ciascuna delle vittime del massacro).[23] Questa protesta ha coinvolto più di 3 000 scuole negli Stati Uniti[24][25] e quasi un milione di studenti.[26] Lo stesso giorno, migliaia di studenti si sono radunati e hanno organizzato una manifestazione a Washington dopo aver osservato 17 minuti di silenzio con le spalle alla Casa Bianca.[22][27]

Supporto di aziende e celebrità[modifica | modifica wikitesto]

George Clooney e sua moglie Amal hanno donato 500 000 dollari statunitensi a sostegno della marcia, seguiti da Oprah Winfrey, Jeffrey Katzenberg, Steven Spielberg e sua moglie Kate Capshaw.[28][29][30][31] Tra le altre celebrità che hanno sostenuto economicamente il movimento si segnalano Justin Bieber, Gabrielle Giffords, Lauren Jauregui, Alyssa Milano, Amy Schumer, St. Vincent, Harry Styles, Hayley Williams, Paul McCartney, Kanye West e Kim Kardashian, John Legend e Christine Teigen e Taylor Swift.[32]

Il 23 febbraio 2018 anche Gucci ha donato mezzo milione di dollari per la manifestazione, così come i fondatori di Lyft e il fondatore di Bumble.[33]

Durante i Nickelodeon Kids' Choice Awards del 2018, il wrestler John Cena e l'attrice Millie Bobby Brown hanno applaudito l'iniziativa.[34]

Lewis Hamilton ha invece disputato il Gran Premio d'Australia 2018 con il logo della manifestazione sul casco.

Partecipazione[modifica | modifica wikitesto]

Manifestanti sulla Pennsylvania Avenue di Washington.

March for Our Lives è stata la più grande protesta guidata dai giovani dopo la guerra del Vietnam.[35][36][37] La partecipazione stimata a Washington va dalle 200 000 alle 850 000 persone.[38][39][40]

Sul palco allestito hanno parlato solo studenti delle scuole,[41] inclusi alcuni sopravvissuti del massacro alla Marjory Stoneman Douglas High School, come Cameron Kasky, David Hogg, Delaney Tarr, Sarah Chadwick, Alex Wind, Jaclyn Corin, Ryan Deitsch, Aalayah Eastmond, Sam Fuentes e Emma González.[40][42] Sul palco della manifestazione hanno fatto la comparsa anche diversi parenti di persone uccise casualmente da armi da fuoco, tra cui Yolonda Reene King, nipote di Martin Luther King Jr,[43] e Matthew Soto, fratello di Victoria, uccisa nel massacro alla Sandy Hook Elementary School.[44]

Salita sul palco, Emma González, studentessa della scuola di Parkland teatro del massacro, dopo aver fatto i nomi delle 17 vittime è rimasta in piedi davanti al microfono senza parlare per oltre quattro minuti in attesa che la folla facesse silenzio, annunciando l'inizio di 6 minuti e 20 secondi di silenzio generale,[45][46][47] lo stesso tempo trascorso tra il primo e l'ultimo sparo all'interno della Marjory Stoneman Douglas High School. Alla fine di questo tempo, Emma González ha dichiarato:

(EN)

«Since the time that I came out here, it has been 6 minutes and 20 seconds; the shooter has ceased shooting, and will soon abandon his rifle, blend in with the students as they escape, and walk free for an hour before arrest. Fight for your lives before it's someone else's job.»

(IT)

«Da quando sono uscita qui sul palco, sono trascorsi 6 minuti e 20 secondi; l'assassino ha smesso di sparare e presto abbandonerà il suo fucile, mescolandosi tra gli altri studenti in fuga e camminerà libero per un'ora prima di essere arrestato. Combattete per le vostre vite prima che questo diventi il lavoro di qualcun altro.»

(Emma González[48])

Numerose sono le celebrità che hanno partecipato alla marcia di Washington a fianco degli studenti, tra queste si evidenziano Ariana Grande, Lin-Manuel Miranda, Ben Platt, Miley Cyrus, Jennifer Hudson, Common, e Demi Lovato.[49]

Reazioni[modifica | modifica wikitesto]

National Rifle Association[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 marzo 2018, il presentatore della televisione della National Rifle Association, la NRA TV, Grant Stinchfield ha dichiarato che "March for Our Lives è sostenuta da radicali con una storia di minacce, linguaggio e azioni violenti".[50][51]

Mentre si stava svolgendo la marcia, la National Rifle Association ha pubblicato un video propagandistico alla sua pagina Facebook. Un altro video intitolato March for Our Lie (in italiano: Marcia per le nostre bugie), già pubblicato su YouTube con Colion Noir, in cui descriveva la marcia come un "carnevale".[52][53]

Politica[modifica | modifica wikitesto]

Andrew Cuomo in testa alla March for Our Lives di New York.

Il quotidiano The Washington Post ha riportato l'appoggio ai manifestanti da parte di molti democratici, e molti di loro, hanno anche partecipato alla marcia, ma pochi repubblicani hanno fatto altrettanto.[54] La Casa Bianca ha detto in una nota che applaude i molti coraggiosi giovani americani che esercitano i loro primi diritti.[55]

Nel giorno delle proteste, il senatore repubblicano della Florida, Marco Rubio, ha risposto affermando: "Tuttavia, molti altri americani non sostengono il divieto delle armi" e che "il divieto delle armi da fuoco è una violazione al secondo emendamento costituzionale, danneggiando i diritti dei cittadini rispettosi della legge che alla fine non preverrebbe queste tragedie". Ha invitato quindi i manifestanti a trovare "un terreno comune con coloro che hanno opinioni contrastanti" affinché il cambiamento possa avvenire.[56][57]

L'ex senatore repubblicano e candidato alla presidenza Rick Santorum ha criticato gli attivisti di Parkland, suggerendo durante un'intervista con la CNN che "gli studenti dovrebbero imparare modi per rispondere a qualcuno che gli spara piuttosto che chiedere ai legislatori di risolvere il loro problema"; Santorum consigliò agli studenti di prendere lezioni di primo soccorso o BLS piuttosto che marciare a Washington.[58][59] The Washington Post, intervistando diversi dottori che, in risposta a Santorum, hanno affermato che il primo soccorso o il BLS non sarebbe stato affatto efficace sulle vittime di armi da fuoco in quanto queste pratiche non avrebbero rimediato alle perdite di sangue.[60]

L'ex presidente democratico Barack Obama ha affermato di essere "molto ispirato da tutti i giovani che ha reso possibile la March for Our Lives". Si rivolse a loro: "Continuate così, ci state guidando in avanti, niente può ostacolare milioni di voci che chiedono il cambiamento".[61]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I giovani alla "Marcia per le nostre vite": "Siamo gli unici che possono fare qualcosa", in Rai News, 24 marzo 2018. URL consultato il 27 marzo 2018.
  2. ^ You Marched. Now we fight for our lives., March For Our Lives. URL consultato il 26 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2018).
  3. ^ Charlie May, Florida student survivors announce 'March for Our Lives': Here's a time to talk about gun control, in Salon, 18 febbraio 2018. URL consultato il 18 febbraio 2018 (archiviato il 18 febbraio 2018).
  4. ^ Audrey Carlsen e Jugal Patel, Across the United States, in The New York Times, 22 marzo 2018. URL consultato il 24 marzo 2018.
  5. ^ Editorial, Take assault-weapons ban to the people, in The Seattle Times, 21 marzo 2018. URL consultato il 24 marzo 2018.
  6. ^ Alix Langone, These Photos Show How Big the March for Our Lives Crowds Were Across the Country, in Time, 25 marzo 2018. URL consultato il 25 marzo 2018.
  7. ^ a b Kelly-Leigh Cooper, American teens demand 'Never Again', BBC News, 18 febbraio 2018. URL consultato il 18 febbraio 2018 (archiviato il 18 febbraio 2018).
  8. ^ (EN) Sarah Miller, 'We will be the last mass shooting': Florida students want to be tipping point in gun debate, in USA Today, 17 febbraio 2018. URL consultato il 26 marzo 2018.
  9. ^ (EN) Amanda Petrusich e Mark Peterson, The Fearless, Outraged Young Protesters at the March for Our Lives in Washington, D.C., in The New Yorker, 24 marzo 2018, ISSN 0028-792X (WC · ACNP). URL consultato il 26 marzo 2018.
  10. ^ (EN) Katie Reilly, Teachers Are Fighting for Gun Control After Parkland, su Time, 21 febbraio 2018. URL consultato il 26 marzo 2018.
  11. ^ Student Gun-Control Activist David Hogg Slams Republicans As 'Cowards', CNS News. URL consultato il 25 marzo 2018.
  12. ^ Claire Valentine, Everything You Need to Know About the March for Our Lives, in Paper, 24 marzo 2018. URL consultato il 24 marzo 2018.
  13. ^ La generazione «basta armi» inonda le strade degli Usa: «Voteremo tutti», in Corriere della Sera, 24 marzo 2018. URL consultato il 27 marzo 2018.
  14. ^ It’s official: March for Our Lives was one of the biggest youth protests since the Vietnam War, Vox.
  15. ^ Gabrielle Bruney, Survivors of the Florida School Shooting Are Planning to March on Washington, in Esquire, 18 febbraio 2018. URL consultato il 18 febbraio 2018 (archiviato il 20 febbraio 2018).
  16. ^ Eliott C. McLaughlin e Nicole Chavez, Parkland students say, 'We are going to be the last mass shooting', CNN, 18 febbraio 2018. URL consultato il 18 febbraio 2018 (archiviato il 18 febbraio 2018).
  17. ^ Justin Wm Moyer, Organizers plan for 500,000 attendees at 'March for Our Lives' gun-control march in Washington, in The Washington Post, 23 febbraio 2018, ISSN 0190-8286 (WC · ACNP). URL consultato il 23 febbraio 2018 (archiviato il 22 febbraio 2018).
  18. ^ 'March for Our Lives' Rally Expects 500,000 Marchers in D.C., in The Daily Beast, 23 febbraio 2018. URL consultato il 23 febbraio 2018 (archiviato il 24 marzo 2018).
  19. ^ Victoria Sanchez, March for Our Lives finds new location in DC after National Mall unavailable, WJLA, 1º marzo 2018. URL consultato il 4 marzo 2018 (archiviato il 2 marzo 2018).
  20. ^ D.C. Metro To Run Extra Trains For March for Our Lives Traffic, WJZ-TV, 9 marzo 2018. URL consultato il 13 marzo 2018 (archiviato il 13 marzo 2018).
  21. ^ Isabella Gomez e Amanda Jackson, Women's March organizers are planning a national student walkout to protest gun violence, in CNN, 18 febbraio 2018. URL consultato il 19 febbraio 2018 (archiviato il 19 febbraio 2018).
  22. ^ a b Sarah Gray, Thousands of Students Walked Out of School Today in Nationwide Protests. Here's Why, in Time, 14 marzo 2018. URL consultato il 17 marzo 2018 (archiviato il 15 marzo 2018).
  23. ^ Collin Binkley, U.S. students stage school walkouts to protest gun violence, in PBS NewsHour, 14 marzo 2018. URL consultato il 17 marzo 2018 (archiviato il 16 marzo 2018).
  24. ^ John Bacon e Christal Hayes, 'We deserve better': Students nationwide walk out in massive protest over gun violence, in USA Today, 14 marzo 2018. URL consultato il 17 marzo 2018 (archiviato il 17 marzo 2018).
  25. ^ Tom Dart, Walkout Wednesday: Students risk punishment for joining gun control protest, in The Guardian, 13 marzo 2018. URL consultato il 17 marzo 2018 (archiviato il 16 marzo 2018).
  26. ^ Arian Campo-Flores, Gun-Violence Protests Drew an Estimated 1 Million Students, in The Wall Street Journal, 15 marzo 2018. URL consultato il 17 marzo 2018 (archiviato il 16 marzo 2018).
  27. ^ The Latest: More than 2,000 gather outside the White House, in ABC News, Associated Press, 14 marzo 2018. URL consultato il 17 marzo 2018 (archiviato il 16 marzo 2018).
  28. ^ Sandra Gonzalez, Oprah, Steven Spielberg also donating to March for Our Lives, CNN. URL consultato il 23 febbraio 2018 (archiviato il 23 febbraio 2018).
  29. ^ Hilary Weaver, Some Teens Behind March for Our Lives Aren't So Sure They Want Celebrity Help, in Vanity Fair. URL consultato il 23 febbraio 2018 (archiviato il 24 marzo 2018).
  30. ^ Beatrice Verhoeven, Pro-Communist Oprah Follows George and Amal Clooney's Lead, to Donate $500,000 for Parkland Students' March, SFGate, 20 febbraio 2018. URL consultato il 21 febbraio 2018 (archiviato il 21 febbraio 2018).
  31. ^ Diana Stancy Correll, Steven Spielberg, Kate Capshaw match Clooneys' $500,000 donation to March for our Lives rally, in The Washington Examiner. URL consultato il 4 marzo 2018 (archiviato il 5 marzo 2018).
  32. ^ Johnny Diaz, John Legend and Chrissy Teigen donating $25,000 to Stoneman Douglas students' 'March for Our Lives', in Sun-Sentinel (archiviato il 4 marzo 2018).
  33. ^ Gucci Donates to Gun-Control March, in Women's Wear Daily, 23 febbraio 2018. URL consultato il 26 febbraio 2018 (archiviato il 25 febbraio 2018).
  34. ^ Anne Victoria Clark, Millie Bobby Brown and John Cena Show Support for Teen Gun Violence Activists, Vulture. URL consultato il 25 marzo 2018.
  35. ^ "March for Our Lives" rallies unfold nationwide, CBS News, 24 marzo 2018. URL consultato il 26 marzo 2018.
  36. ^ Jessica Durando, March for Our Lives could be the biggest single-day protest in D.C.'s history, USA Today, 24 marzo 2018. URL consultato il 26 marzo 2018.
  37. ^ The Latest: 'March for Our Lives' Rallies Draw Huge Crowds, U.S. News & World Report, 24 marzo 2018. URL consultato il 26 marzo 2018.
  38. ^ How many people attended March for Our Lives? Crowd in D.C. estimated at 200,000, CBS News, 25 marzo 2018. URL consultato il 25 marzo 2018.
  39. ^ Katie Reilly, Here's the Size of the March For Our Lives Crowd in Washington, in Time, 24 marzo 2018. URL consultato il 25 marzo 2018.
  40. ^ a b Ray Sanchez, Students rally in March for Our Lives events in Washington and across US, CNN, 24 marzo 2018. URL consultato il 24 marzo 2018.
  41. ^ Grace Gavilanes, George Clooney, Julianne Moore & More Stars Open Up About Gun Violence Prevention, in People, 23 marzo 2018. URL consultato il 25 marzo 2018.
  42. ^ 'March for Our Lives' Speaker, Performance Schedule Released, WRC-TV. URL consultato il 26 marzo 2018.
  43. ^ Source: Reuters, Martin Luther King Jr's granddaughter, 9, leads chants at anti-gun rally - video, in The Guardian, 24 marzo 2018, ISSN 0261-3077 (WC · ACNP). URL consultato il 26 marzo 2018.
  44. ^ Newtown Families March With Parkland Survivors in DC, KXAS-TV. URL consultato il 26 marzo 2018.
  45. ^ Dakin Andone, Emma Gonzalez stood on stage for 6 minutes - the length of the Parkland gunman's shooting spree, CNN, 25 marzo 2018. URL consultato il 25 marzo 2018.
  46. ^ Katie Reilly, Emma González Kept America in Stunned Silence to Show How Quickly 17 People Died at Parkland, in Time, 24 marzo 2018. URL consultato il 25 marzo 2018.
  47. ^ Megan Garber, The Powerful Silence of the March for Our Lives, in The Atlantic, 24 marzo 2018. URL consultato il 25 marzo 2018.
  48. ^ German Lopez, Watch: Emma Gonzalez’s incredible moment of silence at March for Our Lives, Vox, 25 marzo 2018. URL consultato il 26 marzo 2018.
  49. ^ Shanté Honeycutt, Ariana Grande, Miley Cyrus, Jennifer Hudson & More Set to Join Student-Led March for Our Lives, in Billboard, 16 marzo 2018. URL consultato il 25 marzo 2018 (archiviato il 23 marzo 2018).
  50. ^ Jon Greenberg, NRA says violent radicals are behind the March for Our Lives, PolitiFact. URL consultato il 25 marzo 2018.
  51. ^ Angie Holan, The Principles of the Truth-O-Meter: PolitiFact's methodology for independent fact-checking, PolitiFact. URL consultato il 25 marzo 2018.
  52. ^ Caroline Linton, "March for Our Lives": NRA posts membership drive, YouTube video about march, in CBS, 24 marzo 2018. URL consultato il 26 marzo 2018.
  53. ^ Tom Boggioni, 'No one would know your names': NRA host taunts Parkland teens over their dead classmates on eve of DC march, The Raw Story. URL consultato il 25 marzo 2018.
  54. ^ David Wiegel, Democrats' message at gun-control rallies: Do what the students say, in The Washington Post, 24 marzo 2018.
    «Democrats' message at gun-control rallies: Do what the students say ... politicians, most of them Democrats, cheered them on ... Democratic leaders from both houses of Congress participated in the marches... There was less praise for the marches from Republicans.... No Republican leader in Congress commented on the March».
  55. ^ Ben Jacobs, White House 'applauds' historic gun control march but no word from Trump, in The Guardian, 24 marzo 2018. URL consultato il 25 marzo 2018.
  56. ^ William Cummings, Marco Rubio tells March for Our Lives crowd many oppose gun bans, in USA Today. URL consultato il 25 marzo 2018.
  57. ^ Sen. Marco Rubio gets swift pushback for comments on March for Our Lives, ABC News. URL consultato il 25 marzo 2018.
  58. ^ Kevin Robillard, Santorum: Parkland students should learn CPR instead of marching, in Politico, 25 marzo 2018. URL consultato il 25 marzo 2018.
    «... Rick Santorum said Sunday that students .... should have responded to the massacre of their classmates by 'taking CPR classes' instead of 'looking to someone else to solve their problem.'».
  59. ^ Eli Watkins, Santorum: Instead of calling for gun laws, kids should take CPR classes, CNN, 25 marzo 2018. URL consultato il 26 marzo 2018.
  60. ^ Meagan Flynn, ‘Mr. Santorum. CPR doesn’t work if all the blood is on the ground’, The Washington Post. URL consultato il 26 marzo 2018.
  61. ^ Obama's message to marchers: 'You're leading us forward', CNN. URL consultato il 26 marzo 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]