Marcello Sorgi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Marcello Sorgi (Palermo, 31 marzo 1955) è un giornalista italiano, già direttore del Tg1 e del quotidiano La Stampa del quale è editorialista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Attività giornalistica[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dell'avvocato Antonino Sorgi, segue le orme del padre laureandosi in giurisprudenza. Ma già durante l'adolescenza matura la passione per il giornalismo. Nel 1973, all'età di 18 anni, viene assunto a L'Ora, quotidiano della sua città natale. Per il giornale si trasferisce a Roma come inviato, e nel 1979 passa sulle colonne del Messaggero.

Da inviato, esperto di terrorismo, Sorgi diviene cronista parlamentare, venendo assunto nel 1986 da La Stampa di Torino, divenendone, nel 1994, vicedirettore.

Nel 1996 è in RAI, nel ruolo di direttore del giornale radio, divenendo dopo pochi mesi responsabile del TG1, carica che mantiene fino al giugno del 1998. Dimessosi, diviene direttore della "Stampa", il principale quotidiano torinese. Nel 2005 lascia la direzione rimanendo al quotidiano come editorialista. Tra il 2006 e il 2007 è stato corrispondente da Londra.

Attività culturale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001 ha pubblicato con Sellerio La testa ci fa dire, libro-intervista con lo scrittore Andrea Camilleri.

Nel 2008 è stato curatore della mostra fotografica Il Secolo dell'Avvocato dedicata alla vita di Gianni Agnelli, e ha scritto con lo stesso titolo il saggio introduttivo del catalogo della mostra.

Nel 2009 Sorgi ha scritto il libro Edda Ciano e il comunista (Rizzoli Editore) in cui racconta la storia d'amore tra Edda Ciano, la figlia del Duce, e un capopopolo comunista, Leonida Bongiorno, che ha come sfondo l'Isola di Lipari. Dal libro è stato tratto un film per Rai Uno, diretto da Graziano Diana e interpretato da Alessandro Preziosi e Stefania Rocca.

Nel 2010, sempre con Rizzoli, ha pubblicato Le amanti del vulcano, una ricostruzione storica del triangolo amoroso tra Roberto Rossellini, Ingrid Bergman e Anna Magnani.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È sposato con la costituzionalista Anna Chimenti, con cui ha avuto due figli.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Direttore del Giornale Radio Rai Successore
Claudio Angelini 1996 Paolo Ruffini
Predecessore Direttore del TG1 Successore
Rodolfo Brancoli 1997 - 1998 Giulio Borrelli
Predecessore Direttore della Stampa Successore
Carlo Rossella 23 settembre 1998 - 20 luglio 2005 Giulio Anselmi
Controllo di autorità VIAF: (EN12518926 · SBN: IT\ICCU\RAVV\005466 · BNF: (FRcb144046737 (data)