Marcello Minenna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marcello Minenna (Bari, 26 dicembre 1971) è un economista italiano. Il suo principale campo di studi è l'analisi quantitativa. È docente non accademico all'Università Bocconi[1], e Lecturer alla London Graduate School of Mathematical Finance[2][3]. Dal 2007 è responsabile dell'ufficio Analisi Quantitative e Innovazione Finanziaria presso la CONSOB[4].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1994 si laurea in Economia all'Università Bocconi. Dopo una breve esperienza nel Market Research Department della Procter & Gamble, nel 1996 entra a far parte dell'Ufficio Ispettorato della CONSOB. Dirigente dal 2009, è stato promosso a Direttore nel 2015. Ha conseguito un dottorato di ricerca in "Matematica per l'analisi dei mercati finanziari" all'Università degli Studi di Brescia e un Master of Arts in "Mathematics of Finance" presso la Columbia University, New York[4].

Dottore commercialista e revisore dei conti, è abilitato come professore di II fascia in Economia degli intermediari finanziari e Finanza Quantitativa, materia che insegna da circa venti anni nei corsi post-laurea di vari atenei italiani ed esteri; attualmente, in Bocconi ed alla London Graduate School in Mathematical Finance, un consorzio tra i gruppi di finanza matematica di diverse università londinesi (Birkbeck, Imperial, King’s, Brunel, LSE e UCL). La sua attività accademica si è inizialmente centrata sull'analisi quantitativa applicata alla sorveglianza dei mercati finanziari, focalizzandosi su insider trading[5], individuazione di abusi di mercato[6] e rischi dei prodotti strutturati[7].

In tema di derivati e prodotti finanziari strutturati ha tenuto corsi tecnici presso la Guardia di Finanza, la Scuola Nazionale della Magistratura e la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione. È stato consulente tecnico di varie procure della Repubblica ed è stato altresì chiamato come relatore delle Commissioni Parlamentari di Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica in merito a provvedimenti legislativi e indagini conoscitive in materia di finanza ed economia[4].

Nel 2013 ha pubblicato il libro La moneta incompiuta, nel quale analizza le politiche economiche della BCE e propone una soluzione per riequilibrare i rapporti debito/PIL dei Paesi membri dell'eurozona attraverso la mutualizzazione a livello europeo dei debiti dei diversi Paesi[8][9].

Ha rappresentato la Consob in numerose occasioni di cooperazione inter-istituzionale tra cui: gli “Stati Generali della Criminalità Organizzata” presso il Ministero di Giustizia e la task-force MEF-Consob-Banca d’Italia in materia di regolamentazione di trasparenza dei rischi delle operazioni in derivati stipulati dagli enti locali[4].

Il commissario straordinario di Roma Capitale, prefetto Tronca, lo ha voluto come membro della propria segreteria tecnica[10]. In tale ambito ha curato il censimento degli immobili del Comune da cui hanno preso impulso gli accertamenti sull’Affittopoli romana[11].

Dal 6 luglio 2016 ha fatto parte della prima giunta di Virginia Raggi al Comune di Roma in qualità di assessore con deleghe al Bilancio, alle Partecipate, al Patrimonio, alle Politiche Abitative e alla Spending Review[12][13]. Si dimette il 1º settembre dello stesso anno[14].

Ha scritto su diverse testate italiane (Il Sole 24 ORE[15], Corriere della Sera, La Repubblica) ed internazionali (The Wall Street Journal, Financial Times).

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • La moneta incompiuta. Il futuro dell'Euro e le soluzioni per l'Eurozona, seconda edizione riveduta e ampliata, Ediesse, 2016
  • La moneta incompiuta, Ediesse, 2013
  • A Quantitative Framework to Assess the Risk-Return Profile of Non-Equity Products, Risk Books, 2011
  • Options Pricing via Quadrature, Risk Books, 2008
  • A Guide to Quantitative Finance - Tools and Techniques for Understanding and Implementing Financial Analytics, Risk Books, 2006

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine al merito della Repubblica italiana
— Roma, 27 dicembre 2009.[16].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda sul sito Bocconi, su didattica.unibocconi.it. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  2. ^ Course offered in Oct-Dec 2018, su londonmathfinance.org.uk. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  3. ^ Course Outline and Materials, su mathfinancelgs.minenna.it.
  4. ^ a b c d Curriculum ufficiale sul sito della CONSOB, su consob.it. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  5. ^ Inside insider trading, in Risk magazine, March 2002.
  6. ^ Detecting market abuse, in Risk magazine, October 2004.
  7. ^ Performance anxiety, in Risk magazine, March 2011.
  8. ^ La valuta ombra, in Corriere della Sera, 20 novembre 2013. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  9. ^ "La moneta incompiuta. Il futuro dell’euro e le soluzioni per l’Eurozona" di Marcello Minenna, su letture.org. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  10. ^ Michele Buono, Campidoglio, Tronca sceglie 11 tecnici In segreteria magistrati e medici, in Corriere della Sera - Edizione di Roma, 1º febbraio 2016. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  11. ^ Roma, case in centro a 10 euro al mese, in la Repubblica, 2 febbraio 2016. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  12. ^ Ordinanza N. 14 del 7 luglio 2016 (PDF), su comune.roma.it. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  13. ^ Da Frongia a Morgante, ecco la squadra Capitale, su adnkronos.com. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  14. ^ Lorenzo D'Albergo, Laura Serloni, Laura Venuti, Roma, prima crisi per la giunta Raggi: si dimettono capo di gabinetto e assessore al Bilancio, in la Repubblica, 1º settembre 2016. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  15. ^ Le nostre firme: Marcello Minenna, su argomenti.ilsole24ore.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  16. ^ Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana, su quirinale.it. URL consultato il 18 gennaio 2019.
Controllo di autoritàVIAF (EN75843686 · ISNI (EN0000 0000 3955 0123 · LCCN (ENnb2007017360