Marcello Minenna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marcello Minenna (Bari, 26 dicembre 1971) è un economista italiano. Il suo principale campo di studi è l'analisi quantitativa applicata all'economia e alla finanza. È docente non accademico all'Università Bocconi[1], e Lecturer alla London Graduate School of Mathematical Finance[2][3]. Dal 2007 è responsabile dell'ufficio Analisi Quantitative e Innovazione Finanziaria presso la CONSOB[4].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1994 si laurea in Economia all'Università Bocconi. Dopo una breve esperienza nel Market Research Department della Procter & Gamble, nel 1996 entra a far parte dell'Ufficio Ispettorato della CONSOB. Dirigente dal 2009, è stato promosso a Direttore nel 2015. Ha conseguito un dottorato di ricerca in "Matematica per l'analisi dei mercati finanziari" all'Università degli Studi di Brescia e un Master of Arts in "Mathematics of Finance" presso la Columbia University, New York[4].

Dottore commercialista e revisore dei conti, è abilitato come professore di II fascia in Economia degli intermediari finanziari e finanza aziendale[5] e in Metodi matematici dell'economia e delle scienze attuariali e finanziarie[6], materia che insegna da circa venti anni nei corsi post-laurea di vari atenei italiani ed esteri; attualmente, in Bocconi ed alla London Graduate School in Mathematical Finance, un consorzio tra i gruppi di finanza matematica di diverse università londinesi (Birkbeck, Imperial, King’s, Brunel, LSE e UCL). La sua attività accademica si è inizialmente centrata sull'analisi quantitativa applicata alla sorveglianza dei mercati finanziari, focalizzandosi su insider trading[7], individuazione di abusi di mercato[8] e rischi dei prodotti strutturati[9].

In tema di derivati e prodotti finanziari strutturati ha tenuto corsi tecnici presso la Guardia di Finanza, la Scuola Superiore della Magistratura e la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione. È stato consulente tecnico di varie procure della Repubblica ed è stato altresì chiamato come relatore delle Commissioni Parlamentari di Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica in merito a provvedimenti legislativi e indagini conoscitive in materia di finanza ed economia[4].

A seguito dell’emanazione della legge sul risparmio[10], mette a punto un approccio di vigilanza, cosiddetto a tre pilastri, che viene recepito nel 2009 nella regolamentazione nazionale[11]. Si tratta di un "set di indicatori probabilistici in grado di identificare per ogni prodotto finanziario non-equity l’orizzonte minimo di investimento, il grado di rischiosità e la redditività potenziale"[12]. Questo approccio viene formalizzato nel libro A Quantitative Framework to Assess the Risk-Return Profile of Non-Equity Products, prefazione di Hélyette Geman.

Sviluppa in Consob una procedura di web spidering per la ricerca di fenomeni abusivi sulla rete, basata su algoritmi di intelligenza artificiale, che porta all'oscuramento di centinaia di siti[12].

Negli anni l'analisi quantitativa viene applicata a questioni di economia finanziaria e internazionale, in particolare all'analisi dell'architettura dell'eurozona e delle sue criticità. Nel 2013 ha pubblicato il libro La moneta incompiuta, edito successivamente dalla Wiley in inglese con il titolo The Incomplete Currency e prefazione di Romano Prodi, nel quale analizza le politiche economiche della BCE e propone una soluzione per riequilibrare i rapporti debito/PIL dei Paesi membri dell'eurozona attraverso la mutualizzazione a livello europeo dei debiti dei diversi Paesi[13][14].

Ha rappresentato la Consob in numerose occasioni di cooperazione inter-istituzionale tra cui: gli “Stati Generali della lotta alla criminalità organizzata” presso il Ministero di Giustizia e la task-force MEF-Consob-Banca d’Italia in materia di regolamentazione di trasparenza dei rischi delle operazioni in derivati stipulati dagli enti locali[4].

Il commissario straordinario di Roma Capitale, prefetto Tronca, lo ha voluto come membro della propria segreteria tecnica[15]. In tale ambito ha curato il censimento degli immobili del Comune da cui hanno preso impulso gli accertamenti sull’Affittopoli romana[16].

Dal 6 luglio 2016 ha fatto parte della prima giunta di Virginia Raggi al Comune di Roma in qualità di assessore con deleghe al Bilancio, alle Partecipate, al Patrimonio, alle Politiche Abitative e alla Spending Review[17][18]. Si dimette il 1º settembre dello stesso anno[19].

Ha scritto su diverse testate italiane (Il Sole 24 ORE[20], Corriere della Sera, La Repubblica) ed internazionali (The Wall Street Journal, Financial Times).

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine al merito della Repubblica italiana
— Roma, 27 dicembre 2009.[21].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda sul sito Bocconi, su didattica.unibocconi.it. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  2. ^ Course offered in Oct-Dec 2019, su londonmathfinance.org.uk. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  3. ^ Course Outline and Materials, su mathfinancelgs.minenna.it.
  4. ^ a b c d Curriculum ufficiale sul sito della CONSOB, su consob.it. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  5. ^ Risultati ASN 13/B4 - Economia degli intermediari finanziari e finanza aziendale, su asn16.cineca.it. URL consultato il 28 novembre 2019.
  6. ^ Risultati ASN 13/D4 - Metodi matematici dell'economia e delle scienze attuariali e finanziarie, su asn16.cineca.it. URL consultato il 28 novembre 2019.
  7. ^ Inside insider trading, in Risk magazine, March 2002.
  8. ^ Detecting market abuse, in Risk magazine, October 2004.
  9. ^ Performance anxiety, in Risk magazine, March 2011.
  10. ^ Legge 28 dicembre 2005, n. 262, in materia di "Disposizioni per la tutela del risparmio e la disciplina dei mercati finanziari."
  11. ^ Relazione per l’anno 2009 (PDF), su consob.it, p. 90. URL consultato il 25 novembre 2019.
  12. ^ a b Chi sono, su marcello.minenna.it. URL consultato il 25 novembre 2019.
  13. ^ La valuta ombra, in Corriere della Sera, 20 novembre 2013. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  14. ^ "La moneta incompiuta. Il futuro dell’euro e le soluzioni per l’Eurozona" di Marcello Minenna, su letture.org. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  15. ^ Michele Buono, Campidoglio, Tronca sceglie 11 tecnici In segreteria magistrati e medici, in Corriere della Sera - Edizione di Roma, 1º febbraio 2016. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  16. ^ Roma, case in centro a 10 euro al mese, in la Repubblica, 2 febbraio 2016. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  17. ^ Ordinanza N. 14 del 7 luglio 2016 (PDF), su comune.roma.it. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  18. ^ Da Frongia a Morgante, ecco la squadra Capitale, su adnkronos.com. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  19. ^ Lorenzo D'Albergo, Laura Serloni, Laura Venuti, Roma, prima crisi per la giunta Raggi: si dimettono capo di gabinetto e assessore al Bilancio, in la Repubblica, 1º settembre 2016. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  20. ^ Le nostre firme: Marcello Minenna, su argomenti.ilsole24ore.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  21. ^ Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana, su quirinale.it. URL consultato il 18 gennaio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN75843686 · ISNI (EN0000 0000 3955 0123 · LCCN (ENnb2007017360 · WorldCat Identities (ENnb2007-017360