Marcello Ferrarini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marcello Ferrarini (Modena, 21 maggio 1973) è un cuoco e personaggio televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomatosi nel 1992 in Maturità Artistica – Sezione grafica pubblicitaria, design e fotografia presso l’Istituto d’Arte Adolfo Venturi di Modena, prosegue poi gli studi laureandosi in Psicologia del lavoro presso l'Università degli Studi dell'Aquila.

Formatosi a pieni voti presso l’Italian Cooking School – Scuola di Cucina e Cultura Italiana di Bologna, terminati gli studi entra a far parte del corpo docente della stessa Scuola occupandosi dei Corsi e Seminari di cucina senza glutine. I primi esordi nel mondo della cucina sono come cuoco a domicilio per piccoli banqueting e catering destinati ad un pubblico intollerante al glutine.

Inizialmente ha lavorato con lo chef Davide Berchiatti, già allievo di Nicola Michieletto. Nel 2013, come sous-chef di Marco Grotti presso lo Zenzero Bistrot di Bologna, vince il premio “Bravo Bio”, per migliore Ristorante del settore bio.

Nel 2014 la sua ultima esperienza diretta in ambito ristorativo, in qualità di Executive Chef, per il rilancio del Romeo Restaurant di Carpi.

Conduce il programma Senza Glutine, con Gusto in onda su Gambero Rosso Channel.

Nel 2015 pubblica il suo libro autobiografico “Tutta un’altra pasta – La mia vita da chef celiaco, le mie ricette senza glutine”.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Senza glutine, con gusto – Gambero Rosso Channel – Sky 412 (2014-in corso)

Quelli che il calcioRai 2 (puntata del 13.09.2015)

Radio[modifica | modifica wikitesto]

La Strana coppia – Radio Bruno

Life – Obiettivo benessere – Rai Radio 1

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Editoria[modifica | modifica wikitesto]

Free - L'arte di vivere senza glutineRCS [1]

Celiachia Oggi

Gambero Rosso Magazine

Il Cuoco – F.I.C. – Federazione Italiana Cuochi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marcello Ferrarini, la mia cucina gluten free, su www.freesenzaglutine.it. URL consultato il 22 maggio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]