Marc Platt (produttore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Marc E. Platt (Pikesville, 14 aprile 1957) è un produttore cinematografico e produttore teatrale statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Platt è nato e cresciuto a Pikesville, nel Maryland, da genitori ebreo-americani.[1] Si laurea all'Università della Pennsylvania nel 1979 e studia legge alla Università di New York, cominciando una carriera come avvocato del settore dell'intrattenimento.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver gestito la produzione per diversi studios come Orion, TriStar ed Universal, nel 2001 Platt fonda la propria Marc Platt Productions. Platt è anche il produttore del popolare musical di Broadway Wicked[2] e del revival del 2008 del musical Pal Joey.[3]

I film da lui prodotti Il ponte delle spie e La La Land sono stati entrambi candidati all'Oscar al miglior film.[4][5]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Platt vive Los Angeles con la moglie, Julie Beren, anch'essa un ex-laureanda dell'Università della Pennsylvania.[6] I due hanno finanziato la costruzione all'interno del campus di uno spazio per lanciare i giovani che vogliono cimentarsi nel teatro.[7]

Suo figlio Ben è un attore di cinema e di teatro.[8]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Danielle Berrin, Jewish Journal: Producer Marc Platt: The man behind 'Wicked' and 'Bridge of Spies' aspires to great art, su jewishjournal.com, 23 febbraio 2016.
  2. ^ a b (EN) Samuel Hughes, COVER STORY: Passion Plays, in Pennsylvania Gazette, maggio/giugno 2006.
  3. ^ (EN) Kenneth Jones, Hoff Is Broadway's New Pal Joey, With Stockard Channing and Martha Plimpton, at Studio 54, su Playbill, 19 giugno 2008. (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2008).
  4. ^ Andrea Facchin, Oscar 2016, finalmente DiCaprio! Spotlight miglior film. Tutti i vincitori dell’88ma edizione, Best Movie, 29 febbraio 2016. URL consultato il 29 febbraio 2016.
  5. ^ Andrea Francesco Berni, Oscar 2017 – La La Land domina le nomination con 14 candidature, c’è anche Fuocoammare!, badtaste.it, 24 gennaio 2017. URL consultato il 24 gennaio 2017.
  6. ^ (EN) UPenn Trustees, University of Pennsylvania.
  7. ^ (EN) Lead Gift Creates a Permanent Home for Student Performing Arts at Penn, University of Pennsylvania, settembre 2005.
  8. ^ (EN) Photos! Meryl Streep & the Cast of Into the Woods Reunite For an Enchanting Movie Premiere in NYC, su Broadway.com. URL consultato il 22 novembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN46506241 · ISNI: (EN0000 0000 7898 6667 · LCCN: (ENno2005116114 · GND: (DE1078905177