Marc Monnier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marc-Charles-François Monnier, o Marco Monnier (Firenze, 7 dicembre 1829Ginevra, 18 aprile 1885), è stato uno scrittore e poligrafo italiano naturalizzato svizzero.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Jacques-Louis, francese originario della Ardèche, e di Priscille Lacour, svizzera di Ginevra, nacque e trascorse la giovinezza in Italia. Nel 1832 risiedette con i familiari a Napoli. Fece gli studi università all'estero, dapprima alla Sorbona di Parigi per un paio di semestri, quindi all'Università di Ginevra, completando gli studi ad Heidelberg e a Berlino. Si stabilì a infine a Ginevra dove divenne professore di letterature comparate (1864-1885) e più tardi fu vice-rettore dell'Università. Fu padre di Philippe Monnier.

Marc Monnier fu uno scrittore prolifico e si interessò di argomenti disparati. È ormai ricordato come autore di saggi in lingua francese sulla cultura europea, e in particolare sulla cultura italiana (L'Italie est-elle la terre des morts?, 1859; Garibaldi, 1861; Les contes populaires en Italie, 1879; Les nouvelles napolitaines, ecc.). Si cimentò anche nella satira politica con buoni risultati; fu autore, in particolare, di una raccolta di brevi commedie in versi ottonari intitolata Théâtre des marionettes (1871). Nella sua opera Notizie storiche documentarie sul brigantaggio nelle province napoletane, tradusse e pubblicò il diario del generale catalano Josè Borjes, giunto nel 1861 in Italia meridionale per tentare un'insurrezione borbonica e divenendo noto per l'alleanza con il brigante Carmine Crocco. Tradusse dal tedesco in lingua francese il Faust di Goethe.
Fino alla morte pubblicò nella «Bibliothèque Universelle» di Losanna una corrispondenza mensile di cronaca italiana dal titolo «Chroniques Italienne».

Opere in volume[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Italie est-elle La terre des morts?, Paris, L. Hachette et C., 1860 (434 p.)
    • Trad. it. L'Italia è Ella la terra dei morti?, Venezia, Prem. stabil. tip. di P. Naratovich, 1863 (431 p.)
  • Garibaldi: rivoluzione delle Due Sicilie col ritratto di Garibaldi in fotografia, 1a versione dal francese, corredata di rettifiche e giunte per Rocco Escalona, Napoli, Presso Alberto Detken libraio-editore, 1861 (XVI, 400 p. + 1 c. di tav.: 1 ritr.)
  • Notizie storiche documentarie sul brigantaggio nelle province napoletane dai tempi di fra Diavolo sino ai nostri giorni aggiuntovi l'intero Giornale di Borges finora inedito, Firenze, Gaspero Barbèra, 1862 (166 p.)
    • Ed. Roma, Adelmo Polla, 1986 (168 p.) ["I Tascabili d'Abruzzo" 14]
  • La camorra: notizie storiche raccolte e documentate per cura di Marco Monnier, 2ª ed., Firenze, G. Barbera, 1862 (159 p.)
    • Ed. con una nota di Max Vajro, Napoli, A. Berisio, 1965 (IX, 177 p.)
    • Ed. con prefazione di Nicola Tranfaglia, Cosenza, Memoria, 1998 (106 p.) ["Storia & storie" 1]
  • Histoire du brigandage dans l'histoire meridionale, Paris, Michel Levy Frères, 1862 (255 p.)["Bibliotheque nouvelle"]
  • L'Italia all'opera: dal 1860 al 1869, Milano, Treves e C., 1869 (110 p.)
  • Poesies de Marc Monnier, Geneve, S. Jolimay-Desrogis, 1872 (259 p.)
    • 2ª ed. revue et augm., Paris, Librairie Sandoz et Fischbacher, 1878 (245 p.)
  • Nouvelles napolitaines, Paris, Lemerre, 1879 (271 p.)
    • Trad. it. Novelle napoletane: Donna Grazia, Carmela, Miss Uragan, Milano, Treves, 1883 (XII-273 p.) ["Biblioteca amena" 169]
  • Les contes populaires en Italie par Marc Monnier, Paris, G. Charpentier, 1880 (377 p.)
  • La Renaissance, de Dante a Luther, Paris, Librairie Firmin-Didot, 1884 (528 p.) ["Histoire generale de la litterature moderne"]
  • Un aventurier italien du siècle dernier: le comte Joseph Gorani, d'après ses Mémoires inédits, Elibron, 1999 (ed. originale: Parigi, Calmann-Lévy, 1884), pp. 4-5.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ernesto Masi, Marco Monnier, « La Domenica del Fracassa », Roma, a. II, n. 18, 3 maggio 1885, pp. 2-3.
  • Silvio Federico Baridon, Marc Monnier e l'Italia, Torino, G.B. Paravia, 1942 (301 p.) [Pubblicazioni della Facoltà di Magistero, Serie 1, Monografie 12]
  • Lavinia Mazzucchetti, Adelheid Lohner, L'Italia e la Svizzera: relazioni culturali nel Settecento e nell'Ottocento, con 75 ritratti in 19 tavole fuori testo, Milano, U. Hoepli, 1943.
  • Giovanni Gherardi, Nicoletta Cavalletti, Una lettera inedita dell'abate Giovanni a Prato a Marc Monnier, in «Studi trentini di scienze storiche», Trento, a. XLVI, fasc.3, 1967, p.272.
  • Enzo Giudici, Luigi Capuana e Marc Monnier (con due lettere inedite), in «Otto-Novecento», Roma, a. IV, nn.3-4, maggio-agosto 1980, pp. 195-205.
  • José Borges, Diario di guerra, introduzione, traduzione e note di Valentino Romano, Bari, Mario Adda Editore, 2003, ISBN 88-8082-515-1.
  • Voce Marc Monnier, in Eduardo Rescigno, Vivaverdi: dalla A alla Z Giuseppe Verdi e la sua opera, Milano, BUR Rizzoli, 2012, ISBN 978-88-17-06246-6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN73889885 · ISNI (EN0000 0001 0915 3618 · SBN IT\ICCU\CFIV\062577 · LCCN (ENnr89006135 · GND (DE117126918 · BNF (FRcb121386495 (data) · NLA (EN36591543 · CERL cnp01084388