Marc (re)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
"King Mark of Cornwall" di Howard Pyle (1905)

Re Marc o Mark (latino Marcus, cornico Margh, gallese March, bretone Marc'h) di Cornovaglia è un personaggio del ciclo arturiano, associato soprattutto alla storia di Tristano e Isotta, dove è l'antagonista principale.

Tristano e Isotta[modifica | modifica wikitesto]

Mark è famoso nella tradizione popolare soprattutto per il comportamento crudele tenuto verso il nipote Tristano, che aveva intrecciato una relazione con la moglie dello zio, Isotta. Tuttavia, nella più antica tradizione arturiana appare come un uomo d'onore, che aveva tra i suoi uomini una truppa di guardie norvegesi.

Altre tradizioni[modifica | modifica wikitesto]

Nelle antiche fonti gallesi Mark è indicato come il figlio di re Merion, figlio di Costantino Corneu, e re di Cerniw. Una tradizione bretone fa invece di lui il figlio di Tewdwr Mawr, sovrano di Penwith. Avrebbe ospitato san Paolo Aureliano a Caer Banned, da dove egli diffuse il Cristianesimo in Cornovaglia. Volle che Paolo divenisse vescovo di Cornovaglia, ma egli rifiutò. Ciò creò attriti tra di loro e alla fine Paolo partì per la Bretagna. Alla sua morte il trono sarebbe andato al cugino san Salom[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marc, King of Cerniw, su earlybritishkingdoms.com. URL consultato il 24 novembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]