Manvel (Texas)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Manvel
city
(EN) City of Manvel
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stato federatoFlag of Texas.svg Texas
ConteaBrazoria
Amministrazione
SindacoDebra Davison
Territorio
Coordinate29°28′45.01″N 95°21′22″W / 29.47917°N 95.35611°W29.47917; -95.35611 (Manvel)Coordinate: 29°28′45.01″N 95°21′22″W / 29.47917°N 95.35611°W29.47917; -95.35611 (Manvel)
Altitudine16 m s.l.m.
Superficie60,96 km²
Abitanti5 179 (2010)
Densità84,96 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale77578
Prefisso281
Fuso orarioUTC-6
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Manvel
Manvel
Manvel – Mappa
Sito istituzionale

Manvel è un comune (city) degli Stati Uniti d'America e capoluogo della contea di Brazoria nello Stato del Texas. La popolazione era di 5,179 abitanti al censimento del 2010.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Manvel è situata a 29°28′45″N 95°21′23″W / 29.479167°N 95.356389°W29.479167; -95.356389 (29.479200, -95.356299)[1].

Secondo lo United States Census Bureau, la città ha una superficie totale di 60,96 km², dei quali 60,89 km² di territorio e 0,07 km² di acque interne (0,11% del totale).

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

La città originariamente si chiamava Pomona; tuttavia, poiché c'era già una città nel Texas occidentale chiamata Pomona o Pamona, il nome fu cambiato in Manvel, in onore di un uomo che divenne presidente della Atchison, Topeka and Santa Fe Railway[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo gruppo di coloni nella regione era la famiglia di W. R. Booth. Si stabilirono sul Chocolate Bayou nel luglio del 1857. Nel 1877 la Gulf, Colorado and Santa Fe Railway fu costruita attraverso l'area nel suo percorso da Galveston ad Arcola. Nel 1890, al passaggio a livello della ferrovia, si formò il sito della città, e lì iniziarono le attività commerciali. Nel 1892 la comunità possedeva un ufficio postale e nel 1895 possedeva una popolazione di 350 abitanti, un drogheria, un negozio, un agente immobiliare, un medico e due agenti del telegrafo e del servizio espresso. La neve nel 1895, un tornado nel 1899 e una tempesta nel 1900 distrussero i frutteti e le coltivazioni locali. Nel 1906 Manvel possedeva una scuola, un insegnante e ventinove studenti. Durante l'inizio e la metà degli anni 1900 la città rimase approssimativamente uguale per dimensioni e popolazione. L'8 settembre 1931 la Texas Oil Company investì petrolio in proprietà a Manvel e divenne una ricca comunità produttrice di petrolio. Nel 1936 iniziò la produzione locale di riso. Nel 1975 Manvel possedeva 12 aziende e 110 abitanti. Possedeva 57 aziende e una popolazione di 3.549 abitanti nel 1985; nel 1988 erano riportati una popolazione di 4.441 abitanti e 68 aziende. Nel 1990 la sua popolazione era di 3.733 abitanti. La popolazione scese a 3.046 nel 2000[2].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento[3] del 2010, la popolazione era di 5,179 abitanti.

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento del 2010, la composizione etnica della città era formata dal 66,52% di bianchi, il 17,01% di afroamericani, lo 0,46% di nativi americani, il 5,19% di asiatici, lo 0,12% di oceanici, l'8,44% di altre razze, e il 2,26% di due o più etnie. Ispanici o latinos di qualunque razza erano il 22,55% della popolazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Texas Portale Texas: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Texas