Manutenzione opportunistica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Manutenzione opportunistica
Norma UNI 9910
Riferimento nella norma 191.07.16
Anno pubblicazione 1991
Definizione breve La manutenzione correttiva che non è iniziata immediatamente dopo la rilevazione di un'avaria, ma è ritardata in accordo con date regole di manutenzione
Argomento Concetti generali
Termine inglese Deferred Maintenance

La Manutenzione opportunistica è una azione manutentiva (migliorativa o correttiva, preventiva o incidentale), realizzata in un periodo nel quale non è richiesta la disponibilità del sistema mantenuto.

L'obiettivo di un'organizzazione, generalmente, è di far tendere la disponibilità operativa dei sistemi (ossia la disponibilità nel periodo dove è richiesto l'utilizzo del sistema) all'unità, ossia non avere se possibile interruzioni nella disponibilità di un sistema durante il periodo nella quale è richiesta (che potrebbe anche essere inferiore alle 24 ore per giorno).

Ad esempio, nell'industria manifatturiera, vi è una certa resistenza da parte della produzione a fermare una linea per far intervenire la manutenzione, tale atteggiamento comporta il rischio che, mantenendo una condizione di avaria, si arrivi ad un danno maggiore del previsto.

Anche quando la linea è sottomessa infine all'azione manutentiva, quest'ultima deve svolgersi nel più breve tempo possibile, con conseguente stress per l'organizzazione manutentiva, la quale deve essere adeguatamente formata e strutturata, condizione che non sempre si verifica.

La Manutenzione opportunistica permette di evitare tutto ciò prevedendo l'intervento manutentivo al di fuori di un periodo operativo del sistema. Oppure realizzando l'azione manutentiva contemporaneamente ad una fermata programmata per altre ragioni, ad esempio per un cambio di produzione, o per l'attesa di materiali.

La Manutenibilità in quest'ultimo caso gioca un ruolo importante, perché tanto inferiore è il tempo dedicato alla manutenzione, tanto minore è la probabilità che quest'ultima sia completata oltre al termine della fermata.

La Manutenzione preventiva favorisce la realizzazione di Manutenzioni opportunistiche in quanto, viceversa, in presenza di un guasto improvviso è molto più difficile operare in senso "opportunistico", a meno che si riesca a coordinare l'intervento con una fermata programmata in tempi brevissimi.

La combinazione di Preventiva ed Opportunistica, è così efficace che spesso, in letteratura, l'opportunistica è contemplata fra le politiche di manutenzione preventive.

Questo genere di classificazione non è però corretta, in quanto la Manutenzione opportunistica ha un'origine organizzativa e non è una vera e propria politica di manutenzione, ma piuttosto di una modalità di collaborazione fra manutenzione ed esercizio.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cominoli F. M., La manutenzione si può anche fare (14 +infinito), Pitagora Editrice, Bologna 2006.
  • D’Incognito V., Progettare il Sistema Manutenzione, Collana Azienda Moderna, Franco Angeli, Milano 1995.
  • Fedele L., Furlanetto L., Saccardi D., Progettare e gestire la manutenzione, MCGraw-Hill, Collana di istruzione scientifica, I edizione, Milano 2004.
  • Ferrari G., Manutenzione. Organizzazione struttura e contenuti., Franco Angeli, Azienda Moderna, Milano 1998.
  • Harrington H. J., Esseling E. K. C., van Nimwegen H., Business Process Improvement Workbook: Documentation, Analysis, Design and Management of Business Process Improvement, McGraw Hill, New York 1997.
  • Patton J. D., Maintanability and Maintenance Management, Instrument Society of America, Research Triangle Park, North Carolina 1988.
  • Pozza R., Ingegneria del supporto manutentivo. Reinventare il processo di manutenzione, Franco Angeli, Collana Azienda Moderna, 1999 Milano.