Manio Tullio Longo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Manio Tullio Longo
Nome originaleManius Tullius Longus
Morte500 a.C.
GensTullia
Consolato500 a.C.

Manio Tullio Longo[1] (... – 500 a.C.) è stato uno dei primi consoli romani, eletto nel 500 a.C. assieme a Servio Sulpicio Camerino.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Eletto nel 500 a.C. con Servio Sulpicio Camerino[2], fu uno dei primi consoli romani.

Tito Livio ne descrive il consolato con una sola riga:

(LA)

«Consules Ser. Sulpicius M.' Tullius: nihil dignum memoria actum.»

(IT)

«Furono poi consoli Servio Sulpicio e Manio Tullio, ma la loro magistratura non fu caratterizzata da alcun fatto notevole.»

(Tito Livio, Ab Urbe condita libri, II, 19., Newton Compton, Roma, trad.: G.D. Mazzocato)

Longo morì durante l'anno del suo mandato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]