Manhunt: Unabomber

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Manhunt: Unabomber
Manhunt Unabomber.jpg
Titolo originaleManhunt: Unabomber
PaeseStati Uniti d'America
Anno2017
Formatominiserie TV
Generedrammatico
Puntate8
Durata42 minuti
Lingua originaleInglese
Crediti
IdeatoreAndrew Sodroski, Jim Clemente, Tony Gittelson
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
MusicheGregory Tripi
ProduttoreDavid A. Rosemont
Produttore esecutivoDana Brunetti, John Goldwyn, Troy Searer, Andrew Sodroski, Kevin Spacey, Greg Yaitanes
Casa di produzioneDiscovery Communications, Trigger Street Productions
Prima visione
Prima TV originale
Dal1º agosto 2017
Al12 settembre 2017
Rete televisivaDiscovery Channel
Distribuzione in italiano
DistributoreNetflix

Manhunt: Unabomber è una miniserie drammatica statunitense creata da Andrew Sodroski, Jim Clemente e Tony Gittelson, interpretata da Sam Worthington e Paul Bettany. Rappresenta un resoconto romanzato della caccia dell'FBI ad Unabomber ed andata in onda su Discovery Channel il 1 ° agosto 2017.[1][2] Il 17 luglio 2018, è stato riferito che la Charter Communications era in trattative con i produttori della serie per ritirare la serie, ora considerata una serie antologica, per due stagioni che andrà in onda sul loro servizio via cavo Spectrum.

La serie è interpretata anche da Jane Lynch, Katja Herbers, Chris Noth, Michael Nouri e Brían F. O'Byrne.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 8 2017 2017

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo di produzione della serie era Manifesto, e il commissionamento della serie è stato annunciato nel marzo 2016 alla presentazione di Discovery Communications dal presidente Rich Ross.[3] Il 15 maggio 2016, Entertainment Weekly ha rilasciato diverse foto promozionali, mostrando Paul Bettany nei panni di Ted Kaczynski nella serie.[4]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La miniserie è disponibile su Netflix in Irlanda, Italia, Spagna, Canada e Regno Unito.[5]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il sito di aggregazione Rotten Tomatoes riporta un indice di gradimento del 92%, con una valutazione media di 7.86/10 basato su 24 Recensioni.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Patrick Hipes, 'Manhunt: Unabomber' Premiere Date Set On Discovery Channel, su Deadline, 28 marzo 2017. URL consultato il 31 luglio 2017.
  2. ^ (EN) Erik Pedersen, ‘Manhunt: Unabomber’ Trailer: FBI Profiler Hunts An Unusual Serial Killer, in Deadline, 5 giugno 2017. URL consultato il 7 settembre 2018.
  3. ^ (EN) Elizabeth Wagmeister, Kevin Spacey, Dana Brunetti FBI Drama ‘Manifesto’ Lands Series Order at Discovery Channel, in Variety, 31 marzo 2016. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  4. ^ (EN) See Paul Bettany as the Unabomber in New Discovery Series, su EW.com. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  5. ^ (EN) Netflix UK Lands The Rights To ‘Manhunt: Unabomber’, UK Premiere In December, su Geektown, 22 novembre 2017. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  6. ^ (EN) Manhunt: Unabomber, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 18 dicembre 2017. Modifica su Wikidata

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione