Manhattan (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Manhattan
Manhattan (serie televisiva).jpg
Immagine dalla sigla della serie televisiva
Titolo originale Manhattan
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2014-2015
Formato serie TV
Genere period drama
Stagioni 2
Episodi 23
Durata 45 min (episodio)
Lingua originale inglese
Rapporto 16:9
Crediti
Ideatore Sam Shaw
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Musiche Jónsi & Alex, Zoe Keating, Jeff Russo
Produttore esecutivo Dana Goldberg, David Ellison, Dustin Thomason, Marcy Ross, Sam Shaw, Thomas Schlamme
Casa di produzione Lionsgate Television, Shoe Money Productions, Skydance Television, Tribune Studios
Prima visione
Prima TV originale
Dal 27 luglio 2014
Al 15 dicembre 2015
Rete televisiva WGN America
Prima TV in italiano
Dal 28 dicembre 2015
Al 22 marzo 2016
Rete televisiva Sky Atlantic

Manhattan è una serie televisiva statunitense trasmessa per due stagioni dal 27 luglio 2014 al 15 dicembre 2015 dalla rete via cavo WGN America.

Ideata da Sam Shaw, la serie è ispirata dalle vicende legate al progetto Manhattan. Più che narrare accuratamente gli avvenimenti storici, i produttori si sono focalizzati sulla ricostruzione degli aspetti emotivi e sulla vita degli uomini e delle donne che lavoravano e vivevano nel relativo principale laboratorio di Los Alamos[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante la seconda guerra mondiale, il governo degli Stati Uniti finanzia un progetto mirato alla produzione di una bomba atomica. A tal fine, nel 1943 a Los Alamos viene messa in piedi una vasta area di laboratori, il Los Alamos National Laboratory. In tale area, in massima segretezza e con rigidi controlli militari per prevenire fughe di informazioni, vivono brillanti scienziati e le rispettive famiglie, isolati dal mondo esterno, impegnati in una corsa contro il tempo per fornire al governo statunitense un ordigno nucleare prima che le forze nemiche ne riescano a sviluppare uno. Per due anni due gruppi di scienziati lavoreranno su due progetti paralleli, uno su una bomba ad uranio arricchito, e un'altra su una bomba a plutonio con meccanismo ad implosione.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 13 2014 2015-2016
Seconda stagione 10 2015 2016

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Frank Winter (stagioni 1-2), interpretato da John Benjamin Hickey, doppiato da Pasquale Anselmo.
    Scienziato che guida uno dei programmi principali del progetto Manhattan, mirato allo sviluppo di un ordigno di tipo implosivo. Personaggio vagamente basato su Seth Neddermeyer.
  • Liza Winter (stagioni 1-2), interpretata da Olivia Williams, doppiata da Laura Romano.
    Moglie di Frank, botanista esperta, impiega molto del suo tempo in giardinaggio e come apicoltrice.
  • Charlie Isaacs (stagioni 1-2), interpretato da Ashley Zukerman, doppiato da Nanni Baldini.
    Brillante scienziato, nuova recluta del progetto Manhattan.
  • Abby Isaacs (stagioni 1-2), interpretata da Rachel Brosnahan, doppiata da Benedetta Ponticelli.
    Moglie di Charlie, da famiglia benestante.
  • Glen Babbit (stagione 1, guest stagione 2), interpretato da Daniel Stern, doppiato da Stefano Alessandroni.
    Scienziato anziano amico di Frank.
  • Louis "Fritz" Fedowitz (stagioni 1-2), interpretato da Michael Chernus, doppiato da Fabrizio Vidale.
    Membro del gruppo di scienziati guidato da Frank.
  • Jim Meeks (stagioni 1-2), interpretato da Christopher Denham, doppiato da Sasha De Toni.
    Membro del gruppo di scienziati guidato da Frank.
  • Callie Winter (stagione 1, guest stagione 2), interpretata da Alexia Fast, doppiata da Elisa Angeli.
    Figlia adolescente di Frank e Liza Winter.
  • Helen Prins (stagioni 1-2), interpretata da Katja Herbers, doppiata da Gilberta Crispino.
    Membro del gruppo di scienziati guidato da Frank, nonché una delle poche scienziate donne che lavorano al progetto. Lei e Charlie diventano amanti.
  • Paul Crosley (stagioni 1-2), interpretato da Harry Lloyd, doppiato da David Chevalier.
    Membro del gruppo di scienziati guidato da Frank. È un donnaiolo, inoltre è innamorato di Helen.
  • Emmett Darrow (stagione 2), interpretato da William Petersen, doppiato da Fabrizio Pucci.
    Nuovo colonnello che coopera alla sicurezza del campo.

Personaggi ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La produzione di Manhattan, seconda serie originale in onda su WGN America, venne annunciata ufficialmente il 4 settembre 2013[2]. Le riprese della prima stagione, composta da tredici episodi, si sono svolte dal mese di marzo 2014 in set appositamente costruiti nel deserto del Nuovo Messico, dall'estensione di circa 5 ettari[1][3].

Il 14 ottobre 2014 è stata rinnovata per una seconda stagione[4]. Dopo il termine della seconda stagione, durante la quale il progetto Manhattan trova compimento con la produzione delle prime bombe atomiche, la rete decise di non produrre altre stagioni[5][6].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata accolta positivamente dalla critica televisiva. Metacritic le assegna un punteggio di 78 su 100 sulla base di 23 recensioni[7], mentre Rotten Tomatoes segnala un 89% di gradimento, sulla base di 28 recensioni, affermando: "Anche se lento in partenza, Manhattan è un dramma di prima qualità grazie al suo cast talentuoso, alla sua splendida fotografia e al suo occhio attento ai dettagli storici"[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Take a first look at WGN America's 'Manhattan' cast, in USA Today, 15 maggio 2014. URL consultato il 13 agosto 2014.
  2. ^ (EN) Lesley Goldberg, WGN America Orders 'Manhattan' Drama Straight to Series, in The Hollywood Reporter, 4 settembre 2013. URL consultato il 12 agosto 2014.
  3. ^ (EN) Manhattan Project TV series to begin production in New Mexico, in New York Post, 6 marzo 2014. URL consultato il 12 agosto 2014.
  4. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘Manhattan’ Renewed For Second Season By WGN America, in Deadline, 14 ottobre 2014. URL consultato il 14 ottobre 2014.
  5. ^ (EN) Lesley Goldberg, 'Manhattan' Canceled After Two Seasons at WGN America, in The New York Times, 3 febbraio 2016. URL consultato il 4 febbraio 2016.
  6. ^ (EN) Oliver Gettell, Manhattan canceled after two seasons, in Entertainment Weekly, 3 febbraio 2016. URL consultato il 4 febbraio 2016.
  7. ^ (EN) Manhattan : Season 1, Metacritic. URL consultato il 13 agosto 2014.
  8. ^ (EN) Manhattan: Season 1 (2014), Rotten Tomatoes. URL consultato il 13 agosto 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione