Mandamento di San Donà di Piave

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mandamento di San Donà di Piave
ex mandamento
Localizzazione
StatoItalia Italia
ProvinciaProvincia di Venezia-Stemma.png Venezia
CircondarioVenezia
Amministrazione
CapoluogoSan Donà di Piave
Data di istituzione1866
Data di soppressione1923
Territorio
Coordinate
del capoluogo
45°37′45″N 12°33′54″E / 45.629167°N 12.565°E45.629167; 12.565 (Mandamento di San Donà di Piave)Coordinate: 45°37′45″N 12°33′54″E / 45.629167°N 12.565°E45.629167; 12.565 (Mandamento di San Donà di Piave)
Superficie457,32 km²
Abitanti54 986 / 128 645 (1921 / 31-3-2017)
Densità0 ab./km²
Comuni10 comuni
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Cartografia

Il mandamento di San Donà di Piave era un mandamento italiano comprendente dieci comuni della provincia di Venezia.

Coincideva con il vecchio distretto VII di San Donà della provincia di Venezia, a sua volta derivato dal cantone I di San Donà del dipartimento dell'Adriatico. Vi rientravano i comuni di Cavazuccherina (oggi Jesolo), Ceggia, Fossalta di Piave, Grisolera (oggi Eraclea), Meolo, Musile di Piave, Noventa di Piave, San Donà di Piave (15 508 abitanti nel 1921), San Michele del Quarto (oggi Quarto d'Altino) e Torre di Mosto.

Soppressa nel 1923 come tutti i mandamenti, questa entità geografica è ancora utilizzata da alcuni enti e associazioni. Insieme all'ex mandamento di Portogruaro, il suo territorio costituisce l'area geografica denominata Veneto Orientale.

Veneto Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Veneto