Man on the Moon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Man on the Moon
Manonthemoon screenshot.JPG
Jim Carrey in una scena del film
Titolo originale Man on the Moon
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1999
Durata 118 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere biografico, commedia, drammatico
Regia Miloš Forman
Soggetto Scott Alexander, Larry Karaszewski
Sceneggiatura Scott Alexander, Larry Karaszewski
Fotografia Anastas Michos
Montaggio Adam Boome, Lynzee Klingman, Christopher Tellefsen
Effetti speciali Larry Fioritto
Musiche R.E.M.
Scenografia Patrizia Von Brandenstein
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Man on the Moon è un film del 1999 diretto da Miloš Forman. Racconta la vita e le performance artistiche del comico americano Andy Kaufman, interpretato da Jim Carrey.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film narra la breve ed eccentrica vita di Andy Kaufman, attore comico americano. Proveniente dal cabaret, Kaufman conobbe il successo grazie all'incontro col produttore George Shapiro che lo fece debuttare in televisione nella sitcom Taxi.

Personaggio eccentrico e fuori da ogni schema, Kaufman era solito spiazzare il pubblico nei modi più diversi, improvvisando liti o risse sul palco o davanti alle telecamere, o dando vita a un bizzoso alter ego, l'irascibile cantante Tony Clifton. Coadiuvato dall'amico e coautore Bob Zmuda, Kaufman stravolse il concetto di spettacolo arrivando a proporre esibizioni ai limiti del surrealismo.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Durante le riprese, Jim Carrey sputò in faccia a Jerry Lawler come era previsto nel copione. Tuttavia Lawler non gradì il gesto e aggredì realmente l'attore, provocandogli dei danni al collo.
  • Per la parte di Andy furono contattati, tra gli altri, John Cusack, Nicolas Cage ed Edward Norton. Quest'ultimo fu scartato dalla produzione benché approvato dal regista Miloš Forman.
  • Andy Kaufman e Jim Carrey sono nati nello stesso giorno, il 17 gennaio.
  • Bob Zmuda ha ricreato apposta per il film il trucco usato anni prima da Kaufman e da lui per impersonare Tony Clifton.
  • Molti membri del cast di Taxi appaiono nei panni di loro stessi: tra questi, Christopher Lloyd, Marilu Henner, Judd Hirsch e Carol Kane.
  • Il titolo del film prende spunto da una canzone dei R.E.M., scritta anni prima in memoria di Kaufman e contenuta nell'album Automatic for the People. Per la colonna sonora del film la band ha composto anche un brano originale intitolato The Great Beyond.
  • Lo showman David Letterman, autore di un cameo nella parte di se stesso, ha rifiutato di essere truccato in modo da apparire più giovane.
  • Il personaggio di Jerry "The King" Lawler è stato interpretato da lui stesso. Jerry Lawler è attualmente uno dei commentatori dello show live WWE SmackDown.
  • Il telecronista che commentava gli incontri tra Andy e Jerry era Jim Ross, anch'egli nella parte di se stesso e commentatore, al fianco di Jerry Lawler, dei programmi targati WWE.
  • La bambina-attrice che ha il ruolo di Carol Kaufman (la sorella di Andy) è la nipote vera di Andy, Brittany Colonna.
  • La ex moglie di Jim Carrey, Melissa Womer, ha una piccola parte nel film come cameriera nel Comedy Store; è accreditata come Melissa Carrey.
  • Danny DeVito era nel cast della serie Taxi nel ruolo di Louie De Palma. In Man on the Moon, De Vito non interpreta se stesso.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema