Mamma, ho preso il morbillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Mamma ho preso il morbillo)
Mamma, ho preso il morbillo
Home Alone 3.png
Una scena del film ritraente i quattro criminali
Titolo originale Home Alone 3
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 1997
Durata 102 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Raja Gosnell
Sceneggiatura John Hughes
Produttore John Hughes, Hilton Green
Musiche Nick Glennie-Smith
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Mamma, ho preso il morbillo (Home Alone 3) è un film del 1997 di Raja Gosnell terzo capitolo della saga di Home Alone.

Le riprese del film si sono svolte dal 2 dicembre 1996 al 22 marzo 1997.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una spietata banda composta da quattro criminali internazionali, Peter Beaupre, Alice Ribbons, Burton Jernigan e Earl Unger, che ha portato a termine un colpo, cerca di rivendere un preziosissimo microchip contenente un segreto militare dell'aviazione statunitense sul mercato nero per molti milioni di dollari. Per passare inosservati, nascondono questo microchip in una macchinina telecomandata.

Per una piccola distrazione il pacco che la contiene viene scambiato con un sacchetto simile, di proprietà di una vecchia signora piuttosto burbera che lo regala, come pagamento per aver spazzato la neve, ad Alex Pruitt, un'adorabile e promettente bambino di otto anni che ha un fratello e una sorella maggiore, di nome Stan e Molly, che si ammala successivamente di morbillo, rimanendo a casa da solo con la febbre.

Alex ne approfitta per guardare che cosa succede nel suo quartiere e nota per due volte un ladro in due case diverse. I quattro criminali stanno cercando la macchina telecomandata e scoprono che ce l'ha il bambino: decidono allora di entrare in casa sua per riprendersela ma scoprono ben presto che la missione è più dura del previsto, visto che Alex ha sparso delle trappole dentro e fuori dalla casa. Alla fine vengono comunque arrestati, mentre il prode Alex viene visto come un eroe.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene il film viene ambientato a Chicago, venne scelta come località principale Evanston, comune dell'Illinois situato a circa 22 km a nord di Chicago.

Per le scene dinanzi l'ingresso di casa Pruitt fu scelta 3026 Normandy Place, le scene del retro casa vennero invece girate al 2621 Noyes Street.

La casa dei Pruitt in 3026 Normandy Place ad Evanston, Illinois.

Per l'ingresso principale della casa della Signora Hess fu scelta 3025 Normandy Place, per il retro venne scelta 3023 Normandy Place.

La fittizia azienda AXUS Defence Technologies, ambientata a Silicon Valley, California, venne in realtà girata al 6601 North Ridge Boulevard e nella zona portuale fra la E. 95th Street e S. Avenue N di Chicago, per la scena iniziale dove i malviventi acquistano il chip.

La scena della banca, dove Karen Pruitt si reca al lavoro, venne girata al 4747 Dempster Street a Skokie, comune situato a circa 5 km ad ovest di Evanston.

La US Air Force Recruiting, l'azienda alla quale Alex rilascia il codice del chip, è in realtà un odierno negozio di ottica situato in 2914 Central Street, sempre ad Evanston.[2][3]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Box office / incassi per Mamma ho preso il morbillo, Internet Movie Database.
  2. ^ TUTTE LE LOCATION ESATTE DI "MAMMA HO PRESO IL MORBILLO", su themoviedistrict.com.
  3. ^ TUTTE LE LOCATION ESATTE DI "MAMMA HO PRESO IL MORBILLO", su itsfilmedthere.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema