Malvasia di Sardegna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Malvasia di Sardegna
Dettagli
SinonimiMalvagia, Manusia, Marmaxia, Uva greca, Malvasia di Lipari, Greco di Bianco, Greco bianco di Bianco, Greco di Gerace, Guardavalle, Malvasia Cândida, Malvasia da Ribeira, Malmsey, Malvasía de Sitges[1][2], Malvasía Aromática[1][2][3]
Paese di origineItalia Italia
Colorebianco
Italia Italia
Regioni di coltivazioneBasilicata
Calabria
Lazio
Puglia
Sardegna
Sicilia
Umbria
DOCGCannellino di Frascati
Frascati Superiore
DOCBivongi
Cagliari: Malvasia secco, Malvasia secco liquoroso, Malvasia dolce liquoroso, Malvasia di Cagliari riserva liquoroso
Cirò: bianco
Frascati
Greco di Bianco
Lamezia: Bianco, Greco, Spumante, Spumante rosato
Malvasia delle Lipari
Malvasia di Bosa (anche Riserva, Spumante, Passito)
Marino
Matera
Melissa
Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto
Savuto
Terre di Cosenza
IGTAllerona
Arghillà
Barbagia
Basilicata
Bettona
Calabria
Cannara
Civitella d'Agliano
Colli Cimini
Colli del Limbara
Costa Viola
Daunia
Frusinate o del Frusinate
Isola dei Nuraghi
Lipuda
Locride
Marmilla
Murgia
Narni
Nurra
Ogliastra
Palizzi
Parteolla
Pellaro
Planargia
Provincia di Nuoro
Puglia
Romangia
Salento
Salina
Scilla
Sibiola
Spello
Tarantino
Terre Siciliane
Tharros
Traxenta
Umbria
Val di Neto
Valdamato
Val d'Itria
Valle del Tirso
Valli di Porto Pino
Portogallo Portogallo
Regioni di coltivazioneMadera
Croazia Croazia
Regioni di coltivazioneDalmazia
Spagna Spagna
Regioni di coltivazioneCatalonia
Isole Canarie
http://catalogoviti.politicheagricole.it/result.php?codice=098, http://catalogoviti.politicheagricole.it/result.php?codice=135, http://catalogoviti.politicheagricole.it/result.php?codice=136

La Malvasia di Sardegna, o Malvasia di Lipari o Greco bianco di Bianco è un vitigno a bacca bianca aromatico[4][5], di origine greca, diffuso in maggior modo in Sardegna (importato molto probabilmente durante le dominazioni bizantine[6]), in Sicilia (importato nell’Isola di Salina da colonizzatori greci verso il 588 a.C.[6]), Calabria e, in buona parte dell'Italia centro-meridionale.
Studi di caratterizzazione genetica, condotti attraverso tecniche di biologia molecolare, hanno permesso di stabilire che, con estrema probabilità, le malvasie di Sardegna e di Lipari e il greco bianco di Bianco (o Greco di Bianco) hanno la stessa identità[6][7].

Esso concorre agli uvaggi delle due DOCG Cannellino di Frascati e Frascati Superiore.

Viene utilizzato sporadicamente (lo era maggiormente in passato), col nome di Malvasia Cândida[8], nel vino Madera (attualmente invece basato sull'incrocio Malvasia de São Jorge)[8][9] nell'omonimo arcipelago portoghese assieme alla Malvasia Fina (Boal).

In Dalmazia prende il nome di Malvasija dubrovačka[10], in Catalonia di Malvasía de Sitges[9][10] e alle Isole Canarie di Malvasía Aromática[2][3].
Nell'isola di Lanzarote ha dato luogo alla Malvasía Volcánica (o Malvasía de Lanzarote), come evidenziato da analisi molecolari e sul fatto che questa varietà non appare da nessuna altra parte; si presume che sia nata come risultato di un'ibridazione spontanea della Malvasía Aromática con la varietà Bermejuela[1].

Pur essendo geneticamente affini, i cloni differiscono per piccole caratteristiche:

Malvasia di Sardegna:
foglia medio-piccola, orbicolare, pentalobata, con pagina superiore di colore verde, glabra come quella inferiore; grappolo medio-grande, allungato piramidale o cilindro-conico, spesso alato, generalmente spargolo; acino medio-piccolo, lievemente ellittico, con buccia di medio spessore, pruinosa e di colore giallo dorato a maturazione avanzata.

Malvasia di Lipari:
foglia media, tondeggiante, pentalobata, pagina superiore di colore verde chiaro, glabra; grappolo medio, lungo, cilindrico o tronco-conico, semplice, semi-spargolo; acino medio o piccolo, sub-rotondo o rotondo, con buccia di colore giallo-dorato.

Greco bianco di Bianco:
foglia medio-piccola, da pentagonale a cuneiforme, pentalobata in modo regolare; grappolo di dimensioni medio-grandi e lungo, conico, mediamente spargolo e con acinellatura spesso marcata; acino di media dimensione, con buccia piuttosto spessa e di colore giallo tendente all’ambrato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Malvasía Volcánica (ES), in: Vine to Wine Circle - Portugal and Spain
  2. ^ a b c Malvasía Aromática, e l'equivalenza tra con la Malvasía de Sitges, in: Banco de Germoplasma de Vid de "El Encín"
  3. ^ a b MALVASÍA AROMÁTICA, in Vitis Canaria, viernes, 18 de diciembre de 2015 (in lingua spagnola)
  4. ^ Malvasia di Sardegna - La guida ai vitigni di Quattrocalici
  5. ^ Malvasia di Lipari - La guida ai vitigni di Quattrocalici
  6. ^ a b c da: Il Vino in Italia, Associazione Italiana Sommelier Editore
  7. ^ Vitigni di Calabria, Greco di Bianco - euVite, Vini di Calabria, territorio in bottiglia
  8. ^ a b "The Majesty of Malvasia"
  9. ^ a b Il greco di Bianco e le Malvasie del Mediterraneo - Il Calice di Erbe, Appunti di Cultura e Tradizione Enogastronomica
  10. ^ a b Malvasija dubrovačka, in: croatia.hr