Malta Express

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Malta Express
Malta express 1.jpg
Malta Express in navigazione
Descrizione generale
Civil Ensign of Italy.svg
Tipotraghetto ro-ro passeggeri
ProprietàMoltzau Line (1968-1976)
Tirrenia di Navigazione (1976-1988)
Nav.Ar.Ma. (1988-1993)
Dallah Marine Transport Co. (1993-1998)
Sudan Shipping Line (1998-2007)
Porto di registrazioneFlag of Denmark.svg Gedser (1968-1976)
Civil Ensign of Italy.svg Napoli (1976-1993)
Civil Ensign of Saudi Arabia.svg Gedda (1993-2007)
IdentificazioneNumero IMO: 6803246
CostruttoriSchiffbau Gesellschaft Unterweser AG
CantiereBremerhaven, Germania Ovest
Varo30 novembre 1967
Completamento1º aprile 1968
Entrata in servizio4 aprile 1968
Nomi precedentiGedser II (1967-1968)
Gedser (1968-1976)
Nomi successiviMoby Will (1988-1993)
Al Judi (1993-2007)
Aljubi (2007)
Destino finaledemolita in India nel 2007
Caratteristiche generali
Stazza lorda6.925[1] tsl
Portata lorda1.313 tpl
Lunghezza114,92 m
Larghezza17,89 m
Pescaggio4,75 m
Propulsionedue 12 cilindri MAN Diesel, 8.090 kW
Velocità20 nodi (37,04 km/h)
Capacità di carico225 automobili
Passeggeri1.200

[2][3]

voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

Malta Express è stata una nave traghetto appartenuta con questo nome alla Tirrenia di Navigazione dal 1976 al 1988.

Servizio[modifica | modifica wikitesto]

Gedser in servizio per Moltzau in una cartolina ufficiale del 1968.
Moby Will in servizio per Moby Lines a Cagliari nel 1992.

La nave fu varata il 30 novembre 1967 agli Schiffbau Gesellschaft Unterweser di Bremerhaven, in Germania Ovest, con il nome di Gedser II. In seguito la compagnia proprietaria, la danese Moltzau A/S, decise di ribattezzarla semplicemente Gedser, nome con il quale entrò in servizio, il 4 aprile 1968, tra l'omonimo porto danese e Travemünde.

Nel gennaio 1976 la nave fu venduta alla Tirrenia di Navigazione, con consegna prevista nel giugno dello stesso anno. Rinominata Malta Express, l'unità prese servizio per Tirrenia a luglio, venendo messa in servizio su una rotta che toccava Napoli, Reggio Calabria, Catania, Siracusa e La Valletta. Nel 1984 il Malta Express fu posto in disarmo, venendo acquistato, quattro anni più tardi, dalla italiana Nav.Ar.Ma. (Navigazione Arcipelago Maddalenino), venendo rinominata Moby Will e immessa nei collegamenti tra Livorno e Bastia.

Nel 1993 la nave passò nuovamente di mano, venendo ceduta alla compagnia saudita Dallah Marine Transport Co. Rinominata Al Judi, fu utilizzata come trasporto per i pellegrini diretti alla Mecca, collegando Port Sudan e Jeddah. Posta temporaneamente in disarmo per un problema ai motori in quest'ultimo porto nel luglio 1995, nel marzo 1998 fu venduta ad un'altra compagnia saudita, continuando nel servizio svolto in precedenza. Nell'aprile 2007 fu venduta a un cantiere di demolizione indiano, arrivando ad Alang con il nome di Aljubi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AL JUDI, marinetraffic.com. URL consultato il 7 ottobre 2020.
  2. ^ (DA) Gedser (1968-1976), IMO 6803246, faergelejet.dk. URL consultato il 29 luglio 2013.
  3. ^ (SV) M/S GEDSER (1968), faktaomfartyg.se. URL consultato il 29 luglio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]