Malagigi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Malagigi (conosciuto anche come Malagigio o Malagise)
Quatrefilsd'Aymon1849-Maugis vole Charlemagne.jpg
Sagaciclo carolingio
SessoMaschio
Professioneguerriero e mago
Affiliazionecorte di Carlo Magno

Malagigi (in antico francese Maugis o Maugris, noto in italiano anche come Malagise o Malagigio) nella Materia di Francia è cugino di Rinaldo e figlio di Buovo e Lucietta d'Aigremont.

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

È uno degli eroi della chanson de geste (ciclo carolingio) e dei romanzi cavallereschi; appare anche nel Morgante del Pulci, nell'Orlando innamorato del Boiardo e nell'Orlando Furioso dell'Ariosto. Viene presentato con un carattere allegro e scanzonato.

Ancora in fasce viene rapito da una schiava, la quale poi, mentre si riposa sotto un biancospino, finisce divorata da un leone e un leopardo, che infine si uccidono reciprocamente per contendersi il bambino. Il piccolo allora comincia a piangere forte e viene udito dalla fata Oriande, che ha la propria dimora a Rosefleur: ella lo alleva e gli insegna le arti magiche, in modo da fare di lui un grande stregone. Con la magia Malagigi aiuterà i paladini di Carlo Magno, salvando loro spesso la vita. Egli è l'unico a non innamorarsi di Angelica: grazie all'evocazione demoniaca viene a sapere che ella è arrivata alla corte carolingia per seminare la discordia.

Si innamora di Eraclina, figlia del re Tirendo, e la sposa.

Possiede un libretto con incantesimi da cui escono demoni che rispondono solo al padrone del libro, che non è per forza Malagigi (come vediamo con Angelica nell'Orlando innamorato).

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura