Malagigi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Malagigi (noto anche come Maugis o Maugris) nella Materia di Francia è cugino di Rinaldo e figlio di Buovo e Lucietta d'Aigremont.

È uno degli eroi della chanson de geste (ciclo carolingio) e dei romanzi cavallereschi; appare anche nel Morgante del Pulci, nel poema Orlando innamorato del Boiardo e nell' Orlando Furioso dell'Ariosto. Viene presentato con un carattere allegro e scanzonato.

Ancora in fasce fu rapito da una schiava, la quale, mentre si riposava sotto un biancospino, fu divorata da un leone e un leopardo, che poi si uccisero per il bambino. Il piccolo, allora, cominciò a piangere forte e fu udito dalla fata Oriande, che viveva a Rosefleur: la fattucchiera lo allevò e gli insegnò le arti magiche, pertanto divenne un grande stregone. Proprio grazie alle sue arti magiche Malagigi aiutò più volte i paladini di Carlo Magno, salvandogli spesso la vita.

Si innamorò di Eraclina, figlia del re Tirendo, e la sposò.

Malagigi è spesso utilizzato come nome per gatti rossi.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura