Mai scommettere la testa col diavolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mai scommettere la testa col diavolo
Titolo originale Never bet the devil your head
Never Bet the Devil Your Head.png
Autore Edgar Allan Poe
1ª ed. originale 1841
Genere racconto
Sottogenere orrore, grottesco
Lingua originale inglese

Mai scommettere la testa col diavolo - Racconto morale (Never Bet the Devil Your Head - A Tale With a Moral) è un racconto scritto da Edgar Allan Poe e pubblicato per la prima volta nel settembre del 1841 sul periodico Graham Lady's and Gentleman's Magazine[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante abbia avuto una madre severissima (che però lo picchiava sempre dal verso sbagliato, spingendo dentro di lui il male anziché cacciarlo fuori) Toby Dammit è cresciuto pieno di cattive abitudini, tra le quali la più sconveniente è quella di ripetere ad ogni minima occasione "Scommetto la mia testa col Diavolo". Un giorno, durante una passeggiata con un amico, Toby Dammit s'impunta a voler scavalcare con un balzo il cancello girevole posto all'uscita di un ponte coperto. Il suo compagno vorrebbe convincerlo a desistere da una simile bravata, ma l'apparizione di un vecchio zoppo vestito di nero sembra spingere inesorabilmente Toby Dammit a compiere il pericoloso salto.

Riferimenti in altri media[modifica | modifica wikitesto]

Da questo racconto il regista italiano Federico Fellini ha liberamente tratto Toby Dammit, episodio da lui diretto per il film collettivo Tre passi nel delirio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Edgar Allan Poe, Tutti i racconti e le poesie, a cura di Carlo Izzo, Sansoni, Firenze, 1974.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura