Mahiedine Mekhissi-Benabbad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mahiedine Mekhissi-Benabbad
Mahiedine Mekhissi, double vice-champion Olympique du 3000m steeple.jpg
Mahiedine Mekhissi-Benabbad con la medaglia d'argento olimpica vinta a Londra 2012
Nazionalità Francia Francia
Altezza 190 cm
Peso 75 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Siepi, mezzofondo
Record
800 m 1'53"61 (2004)
1500 m 3'33"12 (2013)
1500 m 3'36"95 (indoor - 2013)
Miglio 3'51"55 (2014)
3000 m 7'44"98 (2010)
3000 m 7'43"72 (indoor - 2013)
5000 m 13'20"53 (2018)
3000 siepi 8'00"09 Record europeo (2013)
Società Flag of None.svg Stade Sottevillais 76
Carriera
Società
2002Flag of None.svg EFS Reims
2003-2006Flag of None.svg Vga Compiègne
2007-2015Flag of None.svg EFS Reims
2016- Flag of None.svg Stade Sottevillais 76
Nazionale
2006- Francia Francia28
Palmarès
Giochi olimpici 0 2 1
Mondiali 0 0 2
Europei 5 0 0
Europei indoor 1 0 0
Europei under 23 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 9 agosto 2018

Mahiedine Mekhissi-Benabbad (Reims, 15 marzo 1985) è un mezzofondista e siepista francese di origine algerina.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 Mahiedine Mekhissi-Benabbad vince la medaglia d'oro agli Europei under 23 di Debrecen. Nel 2008 arriva secondo ai Giochi olimpici di Pechino dietro al keniota Brimin Kipruto. Nel 2010 vince la medaglia d'oro di specialità ai Campionati europei di Barcellona, mentre l'anno successivo conquista il bronzo ai Campionati mondiali di Taegu.

Nel 2011 viene sospeso per 11 mesi dopo aver inscenato una rissa con il compagno di federazione Mehdi Baala, dopo aver concluso la gara dei 1500 m al meeting Herculis, valido per la Diamond League.[1] Dopo le provocazioni del compagno di squadra, che lo colpisce con una testata, l'atleta francese lo assale con una serie di pugni, prima che i due vengano separati dai commissari di gara.[2]

Nel 2012 vince la medaglia d'oro nei 3000 m siepi ai Campionati europei di Helsinki. Proprio alla fine di questa gara l'atleta si avvicina alla mascotte, una ragazzina di 14 anni, e, dopo averle fatto cadere con violenza il regalo che stava cercando di consegnargli, la spinge inspiegabilmente con entrambe le mani, cercando di buttarla a terra.[3] L'episodio, che per fortuna si è concluso senza conseguenze per la ragazzina, non è il primo del genere per Mekhissi-Benabbad. Dopo aver vinto la stessa gara nel 2010 a Barcellona, infatti, l'atleta se la prese sempre con la mascotte, chiedendole di inginocchiarsi ai suoi piedi e facendola poi cadere a terra.[2]

Il 14 agosto 2014, durante i Campionati europei a Zurigo, corre e vince la gara dei 3000 metri siepi, ma viene in seguito squalificato per aver corso gli ultimi metri di gara senza la maglietta, tolta prima dell'ultimo ostacolo e senza la quale corre gli ultimi 80 metri circa. Mekhissi-Benabbad è stato immediatamente ammonito dai giudici di gara per comportamento improprio, ma successivamente la Spagna ha presentato un ricorso, che è stato accolto. Il corridore è stato squalificato e ha perso così quella che per lui sarebbe stata la terza medaglia d'oro consecutiva agli Europei di atletica.[1] Tre giorni dopo, in occasione dei 1500 metri piani, il corridore francese si impone nettamente grazie a un rabbioso ultimo giro di gara, vincendo così la sua terza medaglia d'oro agli Europei.[4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2004 Mondiali di cross Belgio Bruxelles Corsa juniores 60º 27'08"
Mondiali juniores Italia Grosseto 3000 m siepi Batteria 9'09"53
2005 Europei under 23 Germania Erfurt 3000 m siepi Batteria 8'49"95
2007 Europei under 23 Ungheria Debrecen 3000 m siepi Oro Oro 8'33"91
Mondiali Giappone Osaka 3000 m siepi Batteria 8'33"11
2008 Giochi olimpici Cina Pechino 3000 m siepi Argento Argento 8'10"49
2009 Mondiali Germania Berlino 3000 m siepi Batteria nf
2010 Mondiali indoor Qatar Doha 1500 m piani 3'45"22
Europei Spagna Barcellona 3000 m siepi Oro Oro 8'07"87
2011 Mondiali Corea del Sud Taegu 3000 m siepi Bronzo Bronzo 8'16"09
2012 Europei Finlandia Helsinki 3000 m siepi Oro Oro 8'33"23
Giochi olimpici Regno Unito Londra 3000 m siepi Argento Argento 8'19"08
2013 Europei indoor Svezia Göteborg 1500 m piani Oro Oro 3'37"17
Mondiali Russia Mosca 3000 m siepi Bronzo Bronzo 8'07"86
2014 Europei Svizzera Zurigo 1500 m piani Oro Oro 3'45"60
3000 m siepi Finale sq
2016 Europei Paesi Bassi Amsterdam 3000 m siepi Oro Oro 8'25"63
Giochi olimpici Brasile Rio de Janeiro 3000 m siepi Bronzo Bronzo 8'11"52 Miglior prestazione personale stagionale
2017 Mondiali Regno Unito Londra 1500 m piani Batteria 3'46"17
3000 m siepi 13º 8'34"53
2018 Europei Germania Berlino 3000 m siepi Oro Oro 8'31"66

Altre competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

2006
2008
2010
2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b La squalifica di Mekhissi-Benabbad, su ilpost.it, Il Post, 15 agosto 2014. URL consultato il 16 agosto 2014.
  2. ^ a b (EN) Unsporting: runner wins, then shoves mascot, su theage.com.au, The Age, 3 luglio 2012. URL consultato il 16 agosto 2014.
  3. ^ Il mezzofondista non sa vincere: se la prende con la mascotte quattordicenne, su repubblica.it, la Repubblica, 2 luglio 2012. URL consultato il 16 agosto 2014.
  4. ^ (EN) Mahiedine Mekhissi-Benabbad of France swaps stripping for 1500m gold, su theguardian.com, The Guardian, 17 agosto 2014. URL consultato il 17 agosto 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]