Magong

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Magong
comune/Distretto
馬公市
Magong – Stemma
Magong – Veduta
Vista del "Siying Rainbow Bridge" da Magong
Localizzazione
Stato Taiwan Taiwan
Provincia Taiwan
Contea Penghu
Territorio
Coordinate 23°20′24″N 119°21′00″E / 23.34°N 119.35°E23.34; 119.35 (Magong)Coordinate: 23°20′24″N 119°21′00″E / 23.34°N 119.35°E23.34; 119.35 (Magong)
Superficie 33,99 km²
Abitanti 59 583 (2014)
Densità 1 752,86 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+8
Cartografia
Mappa di localizzazione: Taiwan
Magong
Magong
Sito istituzionale

Magong (caratteri cinesi: 馬公市; pinyin: Mǎgōng Shì) è una città di Taiwan, capitale della Contea di Penghu.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

La città essendo stata la prima del paese ad ospitare un tempio dedicato alla dea Matsu era conosciuta come "Magong Ao" o "porto del palazzo di Matsu". Durante la dominazione giapponese di Taiwan la città era conosciuta come "Makō".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Eventi principali[modifica | modifica wikitesto]

La costruzione della città iniziò intorno al 1887, sotto l'imperatore cinese Guangxu. Passata nel 1895, come tutta l'isola di Formosa, al Giappone la città divenne una importante base della marina imperiale giapponese, fungendo da punto d'imbarco per l'invasione nipponica delle Filippine nel 1941.

Dopo la seconda guerra mondiale la città seguì le sorti della Repubblica di Cina.

Il 23 luglio 2014 presso l'aeroporto di Magong si è verificato lo schianto del volo TransAsia Airways 222.[1]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Università[modifica | modifica wikitesto]

A Magong a sede la National Penghu University of Science and Technology.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La città è servita dall'aeroporto di Magong.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Taiwan TransAsia Airways plane crash 'kills dozens', BBC News, 23 luglio 2014. URL consultato il 23 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2014).
  2. ^ Magong Airport, su Mkport.gov.tw. URL consultato il 3 settembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN129125468 · LCCN: (ENn89110544 · GND: (DE4605158-2
Asia Portale Asia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Asia