Magnum opus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'album di Yngwie Malmsteen, vedi Magnum Opus.

Magnum opus (plurale: magna opera; anche opus magnum / opera magna) è un'espressione latina che significa "grande opera". Viene utilizzata soprattutto in riferimento alla più celebre, grande e importante opera di uno scrittore, un artista o un compositore.

Termini affini[modifica | modifica sorgente]

La magnum opus di Honoré de Balzac è stata La Comédie humaine, una raccolta di più di 100 opere.

A volte il termine magnum opus è usato per indicare semplicemente una grande opera invece che la grande opera di una certa persona.[1]

La parola magnum opus si differenzia dalla parola capolavoro per il fatto che, generalmente, essa è un lavoro su larga scala e viene annoverata tra le migliori opere dell'autore. Un capolavoro può essere piccolo, corto o lieve, ma comunque di grande successo. Per esempio, molti compositori del XIX secolo passarono gran parte del loro tempo a scrivere opere enormi, ma vengono perlopiù ricordati per composizioni più brevi. Tra tali nomi possiamo riportare Franz Schubert, Robert Schumann, Isaac Albéniz, e Franz Liszt. Esempi similari nella letteratura includono William Wordsworth e John Keats. Per quanto riguarda altri grandi artisti, come Beethoven, Wagner, Michelangelo, e Raffaello, i due termini coincidono nel loro lavoro: le loro opere più grandi sono spesso ricordate come le migliori.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bill Bryson, Troublesome Words, Third Edition published in Penguin Books 2002
Lingua latina Portale Lingua latina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lingua latina