Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Magneton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Magneton
Magneton
Magneton

Nomi registrati in altre lingue
Giapponese レアコイル Reakoiru
Tedesco Magneton
Francese Magneton
Pokédex
Colore Grigio
Classico 082
Johto 119
Hoenn 83
Sinnoh 179
Unima 49
Alola 48
Caratteristiche
Categoria Pokémon Calamita
Altezza 100 cm
Peso 60 kg
Generazione Prima
Evoluzione di Magnemite
Evolve in Go-top.svg Magnezone 4
Stato Primo Stadio
Tipi Elettro
Acciaio
Abilità Magnetismo
Vigore
Ponderazione
Legenda · progetto Pokémon

Magneton (in giapponese レアコイル Reakoiru, in tedesco e francese Magneton) è un Pokémon della Prima generazione di tipo Elettro/Acciaio. Il suo numero identificativo Pokédex è 82.

Ha acquistato il suo secondo tipo a partire dalla seconda generazione, sebbene possa apprendere mosse di tipo Acciaio solamente a partire dalla terza.

Insieme a Nosepass, è uno dei due Pokémon che dalla quarta generazione possono evolversi nei pressi del Monte Corona, della Cava Pietrelettrica o della Landa di Luminopoli.

È uno dei Pokémon utilizzati dai capopalestra Lt. Surge, Walter e Ferruccio.

Significato del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il suo nome potrebbe derivare dall'unione delle parole inglesi magnet (magnete, calamita) e ton (tonnellata) o da magneton (magnetone) o da magnetron.

Il suo nome giapponese, レアコイル Rarecoil, probabilmente deriva dall'unione delle parole inglesi rare (raro, come in terre rare) e coil (bobina). Nella versione beta di Pokémon Rosso e Blu il suo nome era "Recoil".[1]

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Testa di vite a croce

Magneton è basato sui magneti. Oltre a tre calamite (i cui colori rosso e blu si riferiscono rispettivamente al Polo nord magnetico ed al Polo sud magnetico) presenta sette viti a croce.

Evoluzioni[modifica | modifica wikitesto]

Si evolve da Magnemite a livello 30 ed evolve in Magnezone quando sale di livello nei pressi del Monte Corona, della Cava Pietrelettrica, della Landa di Luminopoli, del Canyon di Poni o a Ciclanova.

Pokédex[modifica | modifica wikitesto]

  • Rosso/Blu/VerdeFoglia: Formato da vari Magnemite uniti, compare spesso quando si infiammano le macchie solari.
  • Giallo/Y: Produce strane onde radio con cui può aumentare la temperatura atmosferica di qualche grado.
  • Oro: Tre Magnemite sono uniti da un forte campo magnetico. Avvicinandosi troppo le orecchie possono fischiare.
  • Argento/SoulSilver: I Magnemite sono uniti da un campo magnetico così forte da seccare ogni liquido nelle vicinanze.
  • Cristallo: Se si riuniscono molti Magneton, si crea una tempesta magnetica che interrompe le onde radio.
  • RossoFuoco/X: Formato da vari Magnemite, è in grado di lanciare onde magnetiche ad alto voltaggio.
  • Rubino: Magneton emette una potente carica magnetica fatale per tutte le apparecchiature meccaniche. Spesso le sirene avvertono la popolazione di grandi invasioni di questi Pokémon.
  • Zaffiro: Magneton emette una potente carica magnetica fatale per gli strumenti elettronici e di precisione. Per questo motivo molte città impongono ai cittadini di tenere questi Pokémon nelle Poké Ball.
  • Smeraldo: Magneton è formato da tre Magnemite uniti dalla forza magnetica. Genera onde radio in grado di far alzare la temperatura di 2 gradi centigradi in un raggio di 1 km.
  • Diamante/Perla: Pokémon formato da tre Magnemite uniti dalla forza magnetica. Più di tre creano una tempesta magnetica.
  • Platino/Nero/Bianco: Ne compaiono molti quando ci sono più macchie solari. Creano interferenze con i televisori.
  • HeartGold: Tre Magnemite sono uniti da un forte campo magnetico. Le orecchie fischiano avvicinandosi troppo.
  • Nero2/Bianco2: Le onde elettromagnetiche generate dai tre Magnemite congiunti sono così forti da seccare del tutto l'aria circostante.

Nel videogioco[modifica | modifica wikitesto]

Nei videogiochi Pokémon Rosso e Blu, Pokémon Giallo e Pokémon Rosso Fuoco e Verde Foglia è possibile catturare Magneton all'interno della Centrale elettrica. Nelle versioni Rosso e Blu, nei rispettivi remake ed in Pokémon Oro HeartGold e Argento SoulSilver è inoltre disponibile nella Grotta Ignota.

In Pokémon Cristallo, Pokémon Oro HeartGold e Pokémon Argento SoulSilver un Magneton è ottenibile nella Centrale elettrica in cambio di un esemplare di Dugtrio. Nei remake della quarta generazione è inoltre presente all'interno della Zona Safari di Johto.

Nei videogiochi Pokémon Rubino e Zaffiro e Pokémon Smeraldo Magneton è disponibile all'interno di Ciclanova.

Nella versione Platino il Pokémon è ottenibile lungo il Percorso 222 e nella Via Vittoria.

In Pokémon Nero 2 e Bianco 2 Magneton è disponibile nei pressi del Laboratorio P&P.

Nei videogiochi Pokémon X e Y è ottenibile all'interno dell'Albergo Diroccato e del Safari Amici.

In Pokémon Ranger è presente nel Tunnel Borgunnia (Krokka Tunnel), nell'Acquedotto (Waterworks) e nella Fabbrica Tenebre (Dusk Factory), mentre nel seguito Pokémon Ranger: Ombre su Almia è disponibile all'interno del Tempio Hippowdon, della Piattaforma Segreta (Oil Field Hideout), del Deserto Haruba (Haruba Desert) e della Torre Altru.

Mosse[modifica | modifica wikitesto]

Come la sua pre-evoluzione Magnemite, Magneton apprende numerose mosse di tipo Elettro come Scarica e Magnetascesa. Oltre ad utilizzare attacchi d'Acciaio, il Pokémon può imparare mosse di tipo Normale come Tripletta, Supersuono, Sonicboom, Stridio e Flash (MN 05 fino alla terza generazione).

In Pokémon XD: Tempesta Oscura Magneton utilizza gli attacchi Cieloscuro, Ombrolancia e Retedombra.

Nel gioco di carte collezionabili Magneton apprende la mossa Autodistruzione.

Nell'anime[modifica | modifica wikitesto]

Magneton appare per la prima volta nel corso dell'episodio Un'amica magnetica (Sparks Fly for Magnemite) insieme alla sua pre-evoluzione.[2]

Uno dei Magnemite presenti in Il cowboy (Get Along, Little Pokémon) si evolve dopo aver combattuto con il Team Rocket.[3]

Il capopalestra Walter possiede un esemplare del Pokémon che viene utilizzato contro il Pikachu di Ash Ketchum in Incontro scioccante (Watt's with Wattson?).[4]

Nell'episodio Una sfida d'orgoglio (Tie One On!) è visibile un Magneton Shiny.[5]

Altri episodi in cui Magneton è presente sono L'uomo che sussurrava ai Pokémon (The Poké Spokesman), Avventure elettrizzanti (Current Events) e Non entrate in quella valle! (All Torkoal, No Play!) oltre che nel lungometraggio Pokémon: Giratina e il Guerriero dei Cieli.[6][7][8][9]

Nel gioco di carte collezionabili[modifica | modifica wikitesto]

Magneton appare in 24 carte, prevalentemente di tipo Lampo, appartenenti a 17 set:[10][11]

  • Set Base (Olografica)
  • Fossil (due carte, una delle quali Olografica)
  • Team Rocket (due carte, come Dark Magneton, di cui una Olografica)
  • Gym Heroes (Olografica, Pokémon del capopalestra Lt. Surge)
  • Neo Revelation (Olografica di tipo Metallo)
  • Aquapolis (di tipo Metallo)
  • Skyridge (due carte, una delle quali di tipo Metallo)
  • EX Drago (due carte)
  • EX RossoFuoco e VerdeFoglia
  • EX Team Rocket Returns (come Dark Magneton di tipo Lampo/Oscurità)
  • EX Specie Delta (due carte, una delle quali Holon Magneton di tipo Metallo)
  • EX La Leggenda di Mew
  • EX Power Keepers (ristampa di una delle carte di EX Drago)
  • Diamante & Perla (di tipo Metallo)
  • Fronte di Tempesta (due carte, una delle quali di tipo Metallo)
  • Battaglie Trionfali
  • Uragano Plasma (due carte)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Early English promotional Pokémon names, su Glitch City.
  2. ^ (EN) Episode 30 - Sparks Fly For Magnemite da Serebii.net
  3. ^ (EN) Episode 103 - Get Along, Little Pokémon da Serebii.net
  4. ^ (EN) Episode 316 - Watt's With Wattson? da Serebii.net
  5. ^ (EN) Episode 270 - Tie One On! da Serebii.net
  6. ^ (EN) Episode 197: The Pokéspokesman da Serebii.net
  7. ^ (EN) Episode 201 - Current Events da Serebii.net
  8. ^ (EN) Episode 334 - All Torkoal, No Play da Serebii.net
  9. ^ (EN) Giratina & The Sky Warrior da Serebii.net
  10. ^ (EN) Magneton (TCG) da Bulbapedia
  11. ^ (EN) #082 Magneton - Cardex da Serebii.net

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Paul J. Shinoda, Pokémon Official Nintendo Player's Guide, Nintendo Power, 1998, p. 86, ISBN 978-4-549-66914-0.
  • (EN) Nintendo Power, Pokémon Special Edition for Yellow, Red and Blue, Nintendo Power, 1999, p. 91, ASIN B000GLCWWW.
  • (EN) M. Arakawa, Pokémon Gold Version and Silver Version Complete Pokédex, Nintendo Power, 2000, p. 45, ASIN B000LZR8FO.
  • (EN) Scott Pellard, Pokémon Crystal Version, Nintendo Power, 2001, p. 105, ISBN 978-1-930206-12-0.
  • (EN) Elizabeth Hollinger, Pokémon Ruby & Sapphire: Prima's Official Strategy Guide, Prima Games, 2003, p. 100, ISBN 978-0-7615-4256-8.
  • (EN) Eric Mylonas, Pokémon Fire Red & Leaf Green: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2004, p. 112, ISBN 978-0-7615-4708-2.
  • (EN) Fletcher Black, Pokémon Emerald: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2005, p. 154, ISBN 978-0-7615-5107-2.
  • (EN) Lawrence Neves, Pokémon Diamond & Pearl Pokédex: Prima's Official Game Guide Vol. 2, Prima Games, 2007, p. 54, ISBN 978-0-7615-5635-0.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon Platinum: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2009, p. 414, ISBN 978-0-7615-6208-5.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Johto Guide & Johto Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, p. 270, ISBN 978-0-307-46803-1.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Kanto Guide & National Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, p. 239, ISBN 978-0-307-46805-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pokémon Portale Pokémon: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pokémon