Magali Harvey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Magali Harvey
Dati biografici
Paese Canada Canada
Altezza 165 cm
Peso 65 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Tre quarti ala
Carriera
Attività provinciale
2016-17 Waikato
Attività di club¹
2010-12 SFXUR
2012-16 CR Québec
2017- TMR Rugby
Attività da giocatrice internazionale
2013- Canada Canada
Palmarès internazionale
Finalista Coupe du monde Rugby feminin.svg Coppa del Mondo 2014
Transparent.png Giochi panamericani
Oro Toronto 2015 Rugby a 7
Transparent.png Coppa del Mondo Seven
Argento Russia 2013 Rugby a 7

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 7 agosto 2018

Magali Harvey (Québec, 16 agosto 1990) è una rugbista a 15 e allenatrice di rugby a 15 canadese, finalista alla Coppa del Mondo di rugby femminile 2014 in Francia e, nel 2015, eletta miglior giocatrice World Rugby dell'anno.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Francofona, Magali Harvey è figlia di Luc, politico conservatore canadese, e di Catherine Louisy, originaria di Saint Lucia[1]: dopo aver conseguito l'abilitazione in inglese, fu alla St Francis Xavier University di Antigonish, in Nuova Scozia, per gli studi in economia e amministrazione aziendale[1]; lì dapprima si avvicinò al calcio ma a vent'anni si dedicò a tempo pieno al rugby e aiutò la squadra dell'ateneo a vincere due titoli universitari femminili nel 2010 e nel 2012[1].

Nel 2010 esordì nella selezione canadese a sette a Las Vegas[2], e con tale rappresentativa giunse fino alla finale della Coppa del Mondo 2013 in Russia. In quello stesso anno, il 30 luglio, esordì nella nazionale a 15 e già un anno più tardi fece parte della squadra che in Francia prese parte alla Coppa del Mondo di rugby femminile 2014, della quale a livello personale fu la miglior marcatrice con 77 punti dietro l'inglese Emily Scarratt, e collettivamente fu seconda dietro all'Inghilterra che vinse la finale di Parigi per 21-9, con lei stessa a marcare l'intero score delle canadesi[3]. Malgrado la sconfitta in finale, le sue prestazioni, tra cui una spettacolare meta realizzata contro la Francia dopo uno slalom di 61 metri, le valsero il neoistituito titolo di miglior giocatrice dell'anno da parte di World Rugby[4].

Nel 2015 fu vincitrice con la formazione Seven del torneo di rugby ai Giochi panamericani di Toronto[5], tuttavia un anno più tardi, relativamente a sorpresa, non fu inserita nella stessa squadra che partecipò al torneo olimpico di Rio de Janeiro. Alla base della mancata scelta il C.T. della selezione citò i postumi di un infortunio di Harvey che a suo dire non avrebbero garantito la necessaria affidabilità[6]; la decisione causò pesanti critiche da parte di Luc Harvey, il padre di Magali, che accusò la federazione di avere preso una pessima decisione per promuovere il rugby canadese[6] e di non avere convocato una giocatrice che nessun'altra nazionale avrebbe mai lasciato fuori[6]; tuttavia Magali Harvey non prese parte alla polemica e lasciò il Canada per passare sette mesi in Nuova Zelanda: lì, oltre a trovare un lavoro per mantenersi, giocò nella formazione femminile di Waikato[7] e studiò da allenatrice[7].

Rientrata in patria, firmò un contratto di un anno da allenatrice della squadra dell'Université McGill e tornò come giocatrice nel Town of Mount Royal, club del Québec[8]; ad agosto 2017 prese parte alla Coppa del Mondo in Irlanda[9] in cui il Canada giunse quinto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (FR) Olivier Bossé, Magali Harvey: s'accrocher aux anneaux, in le Soleil, Québec, 3 gennaio 2015. URL consultato il 7 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 7 agosto 2018).
  2. ^ (EN) 60 seconds with… Canada's Magali Harvey, su irb.com, World Rugby, 23 gennaio 2013. URL consultato il 7 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 9 agosto 2014).
  3. ^ (EN) James Riach, Emily Scarratt’s boot hands England World Cup final win over Canada, in The Guardian, 17 agosto 2014. URL consultato il 5 agosto 2018.
  4. ^ (EN) Asif Hossain, Magali Harvey named IRB Women’s Player of the Year, su olympic.ca, Comitato olimpico canadese, 17 agosto 2014. URL consultato il 7 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2014).
  5. ^ (EN) Pan Am Games: Canada wins two gold medals in rugby sevens competition, in CTV, 12 luglio 2015. URL consultato il 7 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2015).
  6. ^ a b c (EN) Patrick Johnston, Magali Harvey left off Canada rugby sevens squad for Rio, Vancouver, 8 luglio 2016. URL consultato il 7 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 10 luglio 2016).
  7. ^ a b (FR) Je suis partie parce que je voulais disparaître, in Radio Canada, 9 marzo 2017. URL consultato il 7 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2017).
  8. ^ (FR) Alexandre Geoffrion-McInnis, Rugby: Magali Harvey devient entraîneuse à McGill, in La Presse, 29 giugno 2017. URL consultato il 7 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2017).
  9. ^ (FR) Huit Québécoises iront au Mondial de rugby le mois prochain en Irlande, in RDS, 5 luglio 2017. URL consultato il 7 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 7 agosto 2018).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]