Maestro di Ozieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Maestro di Ozieri, identificato da alcuni studiosi come Andrea Sanna, sebbene la sua precisa identità ancora non sia nota[1][2][3] (Ozieri, XVI secoloOzieri, XVI secolo), è stato un pittore italiano, caposcuola di una corrente manierista nata e sviluppatasi nel nord Sardegna durante la prima metà del XVI secolo, la cui pittura mostra influenze spagnole e fiamminghe[4].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suo è il polittico della Madonna di Loreto conservato nella cattedrale dell'Immacolata a Ozieri, organizzato in sette scomparti, e il ciclo pittorico parrocchiale della chiesa di Sant'Elena a Benetutti[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paolo Curreli, Il Maestro di Ozieri, misterioso pittore affascinato dal Nord, su lanuovasardegna.it, 29 gennaio 2015. URL consultato il 21 novembre 2017.
  2. ^ a b Touring Club Italiano 1984, p. 579.
  3. ^ Lisai, Maccioni 2017, p. 266.
  4. ^ Arditio 2011, p. 155.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fabrizio Arditio, DK Eyewitness Travel Guide: Sardinia, Londra, Dorling Kindersley Ltd, 2011.
  • Maria Vittoria Spissu, Il Maestro di Ozieri. Le inquietudini nordiche di un pittore nella Sardegna del Cinquecento, Roma, Editore Il Poligrafo, 2014.
  • Guide d'Italia. Sardegna, Milano, Touring Club Italiano, 1984.
  • Gianmichele Lisai e Antonio Maccioni, Il giro della Sardegna in 501 luoghi, Newton Compton Editori, 2017.