Madonna Diotallevi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Madonna Diotallevi
Raffael - Madonna Diotalevi.jpg
Autore Raffaello Sanzio
Data 1504 circa
Tecnica Olio su tavola
Dimensioni 69×50 cm
Ubicazione Bode Museum, Berlino

La Madonna Diotallevi è un dipinto a olio su tavola (69x50 cm) di Raffaello Sanzio, databile verso il 1504 e conservato nel Bode Museum di Berlino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'opera faceva parte della collezione Diotallevi di Rimini, finendo nella sede odierna nel 1841-1842. In antico venne riferita a Perugino, mentre oggi è assegnata quasi concordemente a Raffaello, con l'eccezione di Adolfo Venturi che parlò di un "Maestro della Madonna Diotallevi", a cui riferì anche alcune parti della Madonna della Consolazione di Perugino.

Longhi notò la diversità di fattura della Madonna, più arcaica, rispetto al Bambino e a san Giovannino, ipotizzando una realizzazione a più riprese, avviata verso il 1500-1502 e conclusa a Firenze nel 1504-1505.

Descrizione e stile[modifica | modifica wikitesto]

Maria è raffigurata a metà figura col Bambino in grembo e san Giovannino a fianco. Fitti sono i rapporti di gesti e sguardi tra i protagonisti, con Gesù che benedice Giovanni, il quale unisce le mani al petto in segno di umiltà e accettazione, mentre Maria, col suo abbraccio, veglia su entrambi approvando l'accaduto.

Sebbene la composizione e le fisionomie dei protagonisti rimandino strettamente ai modelli di Perugino, interpretato però con austera semplicità, la cromia rivela quello splendore e quella profondità di chiaroscuro imputabile a Raffaello giovane.

Lo sfondo è composto da un cielo chiaro, con un paesaggio al di sotto dell'orizzonte che passa a metà della tavola. Come tipico della scuola umbra, in esso si riconoscono colline dolcemente digradanti, che si perdono in lontananza secondo le regole della prospettiva aerea.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierluigi De Vecchi, Raffaello, Rizzoli, Milano 1975.
  • Paolo Franzese, Raffaello, Mondadori Arte, Milano 2008. ISBN 978-88-370-6437-2

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura